rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Il mondo dell'impresa

Una storia iniziata oltre 50 anni fa, l'azienda si rinnova e produce cuscini bio: "Siamo 'green artisan'"

"Cuscini Bio" rinnova lo spazio espositivo dell’azienda in via Decio Raggi 411/c a Forlì e lo inaugura sabato alle 15 con un momento di riflessione sulla sostenibilità

Alleviare tensioni muscolari, mal di testa, disturbi cervicali ed affaticamento. Ma anche sensibilità verso la natura e l’ambiente. "Cuscini Bio" rinnova lo spazio espositivo dell’azienda in via Decio Raggi 411/c a Forlì e lo inaugura sabato alle 15 con un momento di riflessione sulla sostenibilità che ha come titolo “La sostenibilità non è un gioco”. E dietro a questa scelta c’è un episodio ben preciso. L’azienda, infatti, ha deciso di passare alle materie prime biologiche.

La storia

La storia di Cuscini Bio comincia oltre 50 anni fa. “I nostri prodotti parlano di un’azienda vocata alla sostenibilità - racconta Angela Persiani, socia del team Cuscini Bio, assieme alla sorella Anna e ai genitori -. Con uno sguardo sempre orientato all’orizzonte, la nostra famiglia produce dal 1980 materassi e cuscini di qualità artigianale e durevoli nel tempo. Mio padre, Ulisse, ha avviato l’attività nel garage di casa nel 1978 attraverso la lavorazione a mano di lana e cotone, avendo grande cura per la materia prima”. Negli anni ’90 l’azienda si rinnova con il passaggio alla produzione di cuscini e materassi biologici.

L’evento di sabato sarà il primo di una serie di incontri per avviare una discussione sull’importanza dello spreco zero, del riuso e dell’integrazione armoniosa tra l’economia e l’ambiente. Si parlerà di materie prime organiche, plastica riciclata, e di quali sono le azioni per ridurre l’impatto ambientale. Ci sarà l’associazione Futura che accompagnerà i partecipanti a partire dalle 15 in un viaggio alla scoperta dell’ambiente. Muniti di guanti e pinze, l’associazione Futura guiderà i presenti in una raccolta differenziata nella zona di Carpena e insegnerà come separare i rifiuti.

Alle 16 l’evento proseguirà nella sede di Cuscini Bio dove, nell’ambiente che unisce le creazioni dell’azienda e funge da luogo di dialogo, si affronteranno riflessioni sulle tematiche ambientali, si parlerà di Fast Fashion e buone pratiche sostenibili. “Siamo convinti - prosegue Persiani - che l’ispirazione possa venire direttamente dalla terra e vogliamo trasferire questa ispirazione alla nostra vita quotidiana, abbracciando valori e pratiche sostenibili. È una piccola azione pensata per incoraggiare una riflessione sull’impatto delle nostre azioni sull’ambiente. Cuscini Bio realizza cuscini, materassi, coperte e lenzuola con materie prime di origine 100% naturale, come lino e cotone. Noi crediamo nel potere delle piccole azioni, nel sostegno alle imprese locali e nell’economia umana”.

La certificazione

Dal 2013 i prodotti di Cuscini Bio sono certificati Gots (Global Organic Texile Standard), norma tecnica che regolamenta e tutela il tessile biologico a livello mondiale. “La scelta del bio – continua Persiani - abbraccia i valori green che da sempre guidano il nostro marchio. Mi definisco una green artisan: il lavoro dell’artigiano di oggi è un valore che sta scomparendo e invece dovrebbe essere valorizzato perché l’artigiano ha la sapienza di miscelare le materie prime con le proprie mani, e quando acquisti un prodotto di questo tipo c’è un beneficio ulteriore”. Nel corso dell’evento di sabato  verrà inaugurato anche il murale realizzato dall’artista cesenate Simone Cannolicchio nella nuova sede. Seguirà un buffet vegan con prodotti senza glutine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una storia iniziata oltre 50 anni fa, l'azienda si rinnova e produce cuscini bio: "Siamo 'green artisan'"

ForlìToday è in caricamento