Giovedì, 18 Luglio 2024
Giovani

Suona il pianoforte in ospedale per alleviare il dolore: l'impegno solidale del liceale Giovanni sarà premiato al Mei

Giovanni Bertoni, liceale dello scientifico di 17 anni, sarà premiato per il suo impegno solidale. L'occasione sarà per l'edizione 2023 del Meeting degli Indipendenti, in programma questo fine settimana a Faenza

Nel tempo libero a disposizione il pianoforte collocato nella 'piazza' dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì è diventato uno dei suoi migliori amici. E insieme suonano per i sanitari, ma anche e soprattutto per chi ha una malattia, e per i loro cari. Per lui le note di quel pianoforte in quel luogo costituiscono una sorta di immancabile servizio, di volontariato, comunque un impegno serio e un appuntamento immancabile. Giovanni Bertoni, liceale dello scientifico di 17 anni, sarà premiato per il suo impegno solidale. L'occasione sarà per l'edizione 2023 del Meeting degli Indipendenti, in programma questo fine settimana a Faenza. 

Domenica pomeriggio Giovanni ritirerà il riconoscimento a Palazzo Milzetti, dove, dalle 16 è prevista anche una sua esibizione. "Ho fatto una specie di patto con me stesso - aveva confessato lo studente a ForlìToday -. L’ospedale è un luogo dove non sempre corrono ottime notizie, e magari la musica riesce ad arrivare dove non arrivano le parole”. Il suo cavallo di battaglia è ‘La donna Cannone’. Quanto alla sua passione per la musica, "mi sono avvicinato al pianoforte grazie a mia madre (che è una speaker di una radio nazionale con sede a Bologna, ndr). Frequento anche un corso pomeridiano di pianoforte. Credo che suonare in ospedale sia una cosa bella e spero che possa aiutare le persone ad alleggerire certe situazioni e ad estraniarsi dal luogo in cui si trovano”.

L'iniziativa di Giovanni ha fatto il giro d'Italia. L’impegno del liceale, autonomo e totalmente gratuito, è stato evidenziato anche nel corso della trasmissione "Carta Bianca", all'epoca ancora sulle reti Rai, a cura di Bianca Berlinguer, attraverso una foto pubblicata su ForlìToday. Il pianoforte, un Kawaj a mezza coda di 185 centimetri, è stato collocato in modo permanente nell'atrio del Padiglione Morgagni. Uno strumento musicale per avvicinare, portare gioia e dare possibilità a chiunque passi per l'ospedale di suonare per comunicare emozioni. Un'iniziativa, attraverso la musica suonata non solo da musicisti professionisti, ma anche dai sanitari stessi e da tutti coloro che frequentano l’ambiente sanitario, che ha contribuito ad una maggiore umanizzazione dell’ospedale. Per la gioia di chi suona e di chi ascolta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suona il pianoforte in ospedale per alleviare il dolore: l'impegno solidale del liceale Giovanni sarà premiato al Mei
ForlìToday è in caricamento