rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Altro

Tennis, si tinge sempre più di azzurro il Challenger 125

Si tinge sempre più di azzurro il Challenger 125 di Forlì, sulla terra rossa del TC Villa Carpena: altri sei italiani entrano in tabellone

Si tinge sempre più di azzurro il Challenger 125 di Forlì, sulla terra rossa del TC Villa Carpena: altri sei italiani entrano in tabellone (Giannessi, Fabiano, Caruso, Gaio, Nardi e Cobolli), dopo la prima wild card assegnata a Lorenzo Musetti. Domenica al via le qualificazioni del torneo, da lunedì  gli incontri di primo turno del tabellone principale. Azzurri attesi protagonisti del Challenger 125 di Forlì che inizia lunedì sui campi in terra rossa del TC Villa Carpena (29 e 30 maggio le qualificazioni) e che si presenta al via come il torneo Atp della categoria Challenger con montepremi più alto in Italia, nei primi sei mesi del 2022, e tra i più alti in assoluto nel mondo, con 135mila euro distribuiti ai partecipanti.

Dopo la splendida notizia della prima wild card per il torneo assegnata a Lorenzo Musetti, uno dei talenti cristallini del tennis italiano e quest’anno già n.51 del mondo, sono entrati in tabellone altri sei nostri tennisti: si tratta di Alessandro Giannessi, Thomas Fabbiano, Salvatore Caruso, tutti già nei top 100 del mondo, di Federico Gaio e dei talenti azzurri Luca Nardi (18 anni) e di Giulio Zeppieri (20 anni).  Nell’entry list erano già nel main draw l’ex numero 16 del mondo Marco Cecchinato, il già top 100 del mondo Gianluca Mager, Mario Agamenone e l’altro talento Flavio Cobolli, anche lui vent’anni. Saranno quindi in totale 11 i tennisti italiani al via del Challenger 125 di Forlì, aspettando buone notizie dalle qualificazioni. Quattro i top 100 in gara: oltre a Musetti ci sarà il boliviano Hugo Dellien (n.87 Atp), l’argentino Etcheverry (n.90), lo spagnolo Jaume Munar (n.91). Hanno invece ufficializzato la propria rinuncia lo spagnolo Verdasco e il francese Pouille.  Attesi anche, tra gli altri, il giapponese Taro Daniel (già n.64), il portoghese Gastao Elias (già n.57), Maximilian Marterer (già n.45).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tennis, si tinge sempre più di azzurro il Challenger 125

ForlìToday è in caricamento