rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Animali

Alluvione traumatica anche per gli animali: "Tanti gatti dispersi sono ritornati dai padroni dopo alcuni mesi"

Ad aver vissuto in prima persona è stato Antonio Bassini, Medico Veterinario Clinica Porta Schiavonia, che ha visto la sua struttura colpita pesantemente

L’alluvione è stata una problematica seria per gli animali che hanno dovuto avuto veri e propri traumi quando Forlì era invasa dall’acqua. Ad aver vissuto in prima persona è stato Antonio Bassini, nedico veterinario della Clinica Porta Schiavonia, che ha visto la sua struttura colpita pesantemente. “Durante quei giorni difficili c’è stata tantissima solidarietà nei confronti di coloro che avevano i cani e che non potevano accudirli - spiega -. Tanti volontari si sono occupati degli animali mentre le persone erano temporaneamente senza casa ed inoltre il canile ha ospitato 15 cani come lo hanno fatto alcune pensioni. Molte sono state le segnalazioni riguardanti gli animali dispersi che ci sono arrivate e il caso più particolare riguarda i gatti che sono prima scappati e poi ritornati dai padroni all’inizio dell’inverno successivo. Per quanto riguarda la nostra clinica, purtroppo abbiamo perso la Tac, ma l’abbiamo riacquistata mettendola al servizio dei colleghi e delle persone, perché crediamo che monitorare la salute degli animali sia fondamentale per prevenire eventuali problemi. Nella provincia di Forlì-Cesena siamo gli unici ad avere un simile macchinario”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione traumatica anche per gli animali: "Tanti gatti dispersi sono ritornati dai padroni dopo alcuni mesi"

ForlìToday è in caricamento