rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Lavori Pubblici

Il giardino dell’Hotel della Città al restyling, entro l’estate un polmone verde in centro storico

Sono iniziati i lavori di pulizia e messa in sicurezza dei giardini che verranno riaperti al pubblico. In arrivo nuove sale per attività culturali e didattiche

Il giardino dell’Hotel della Città al restyling. Sono partiti i lavori di ripristino e di messa in sicurezza dell’area verde antistante la struttura, in vista della riapertura e della restituzione alla cittadinanza come vero e proprio giardino pubblico, prevista per la fine dell’estate. Si tratta del primo step operativo che precede la fase di progettazione della storica struttura ideata nel 1952 dall’architetto Gio Ponti e chiusa dal 2015, che in futuro ospiterà uno studentato universitario. 

Dopo un primo intervento, già concluso, di manutenzione del verde, ora si sta procedendo con la verifica degli impianti idraulici della vasca che si trova nel giardino, anch’essa disegnata dal celebre architetto. Al momento non sembra prevista la possibilità di riportarvi l’acqua, come in origine, ma piuttosto di realizzare delle sedute intorno al perimetro in cui i frequentatori del parco potranno sostare. Saranno posizionate anche nuove panchine.

“Vogliamo restituire alla città questa importante porzione di centro storico con il recupero e la risistemazione del giardino, che sarà pubblico, dove un tempo venivano organizzati incontri, concerti e presentazioni di libri - spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Vittorio Cicognani - e, nel frattempo, abbiamo avviato la fase di progettazione per la trasformazione dell’immobile in studentato universitario d’eccellenza, alla quale la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì partecipa con circa 60 mila euro di risorse”. 

In questi giorni si sta procedendo anche con la risistemazione di tre aule, in uso al Comune, che si trovano sul retro dell’immobile, la più grande con una capienza di circa 70 posti, ad uso polivalente, culturale e didattico. L’Hotel della Città - che sorge tra corso della Repubblica, via Fortis e via Giovanni Fronticelli Baldelli - è stato acquisito dal Comune di Forlì nel dicembre dello scorso anno, in base all’accordo sottoscritto con la Fondazione “Livio e Maria Garzanti” per un importo di 1 milione e 700 mila euro e prevede l’acquisizione del diritto di superficie per una durata di 50 anni. 
Sarà adibito a studentato universitario (dovrebbe ospitare tra i 90 e 110 studenti) in accordo con Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e Università, mantenendo in tal modo una coerenza con le originarie finalità culturali e di formazione volute da Aldo Garzanti negli anni ’50 e puntando a valorizzare le potenzialità del Campus.

Quanto alle tempistiche, dopo la fase di progettazione attualmente in corso, seguirà il bando di gara per l'affidamento dei lavori. Il progetto complessivo dell’Hotel della Città - del costo di circa 4 milioni di euro - rientra nel piano investimenti 2024, con approvazione nel 2025, e poi si procederà all’avvio dei lavori che richiederanno circa due anni di tempo.

“Si tratta di tempistiche più lunghe rispetto a quelle ipotizzate - precisa Cicognani - perché il progetto non rientrava nei fondi del Pnrr in quanto l’immobile non era di nostra proprietà. Ma sarà comunque finanziato e ultimato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giardino dell’Hotel della Città al restyling, entro l’estate un polmone verde in centro storico

ForlìToday è in caricamento