Sabato, 13 Luglio 2024
Il dramma

Giovane domiciliato a Forlì morto nella carambola tra bus e auto: si indaga per omicidio colposo

Nel drammatico incidente ha perso la vita il giovane senegalese Fall Malick, 27 anni domiciliato a Forlì e altre quattordici persone sono rimaste ferite

Il dirigente e due funzionari del sesto Tronco dell'A16 Napoli-Canosa sono stati iscritti nel registro degli indagati dal pubblico ministero della Procura di Benevento per l'incidente avvenuto alle 4 di domenica 4 giugno nel tratto autostradale nel territorio del comune di Vallesaccarda, che ha coinvolto cinque auto e un bus finito in una scarpata. Nel drammatico incidente ha perso la vita il giovane senegalese Fall Malick, 27 anni domiciliato a Forlì, mentre altre quattordici persone sono rimaste ferite.

Nei confronti del direttore del Tronco e di due funzionari gli inquirenti della Procura sannita, coordinati dal procuratore capo Aldo Policastro, ipotizzano i reati di omicidio stradale e lesioni personali stradali gravi o gravissime. Le parti offese sono i due fratelli della vittima, entrambi residenti a Ravenna. Nel registro degli indagati era stato già iscritto, il 6 giugno scorso, il 63enne che era alla guida del bus di linea con 36 passeggeri a bordo, che sopraggiungendo aveva tamponato le auto precedentemente coinvolte in un tamponamento ferme sulla carreggiata. L'autista è risultato negativo al test alcolemico e al drug test.

A bordo di quattro delle cinque auto coinvolte nel tamponamento viaggiavano venditori ambulanti senegalesi che tornavano dalla festa padronale di un centro in provincia di Bari. Due di loro si sono poi spontaneamente presentati alla Polstrada di Grottaminarda, mentre è ancora in corso l'identificazione degli altri loro connazionali fuggiti dopo l'incidente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane domiciliato a Forlì morto nella carambola tra bus e auto: si indaga per omicidio colposo
ForlìToday è in caricamento