menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi Benetton e Sisley all'Iper: "Licenziate in tronco tutte le 9 dipendenti"

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil l'anciano l'allarme riguardo a Benetton e Sisley al centro commerciale Puntadiferro di Forlì

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil lanciano l'allarme riguardo a Benetton e Sisley al centro commerciale Puntadiferro di Forlì. “Senza nessun genere di preavviso, 9 lavoratrici impiegate presso i negozi a marchio Benetton e Sisley, sono state informate che lo stesso giorno, martedì scorso, era il loro ultimo giorno di lavoro e che il negozio avrebbe chiuso, ricevendo così lettera di licenziamento e pacca sulla spalla”. Il direttore del centro commerciale, Tiziano Bambi, aveva spiegato a Forlitoday, che si trattava di un problema tra il gestore e la casa madre, che sarebbe stato risolto al più presto, infatti i marchi Benetton e Sisley dovrebbero restare.

“Riteniamo gravissimo quanto avvenuto – sottolineano i sindacati  - per questo ci siamo subito attivati per convocare il datore di lavoro e la direzione del centro commerciale  presso gli  uffici della Provincia di Forlì-Cesena d’innanzi agli assessori alle Politiche del lavoro di  Provincia e Comune, subito allertati e disponibili al confronto. Riteniamo gravissimo il fatto che l’azienda abbia adottato un atteggiamento completamente diverso da quello adottato per la gestione della ristrutturazione del punto vendita in centro, diventato Terranova,  non aprendo il confronto con le organizzazioni sindacali e licenziando seduta stante tutte le 9 dipendenti di cui 3 in maternità”.

“E’ questo il modello partecipativo che abbiamo discusso e sottoscritto nell’accordo firmato
all’apertura del centro commerciale a Forlì? Cosa rimane di quell’accordo?  - si domandano i sindacati - Noi ne chiediamo l’applicazione, chiediamo la tutela dell’occupazione con l’impegno al ritiro dei licenziamenti da parte dell’azienda uscente e la costituzione di un tavolo urgente con l’azienda subentrante per l’assunzione di tutte le lavoratrici. Infatti, oltre al fatto che non sia stato minimamente valutato da parte dell’azienda uscente l’utilizzo di ammortizzatori sociali per tutelare le lavoratrici ed eventualmente traghettarle così ad un nuovo impiego, riteniamo imprescindibile avviare un percorso  che porti all’assunzione di tutte le dipendenti qui occupate da parte di colui che verrà eventualmente a gestire il marchio che sembra rimanere dentro centro il centro commerciali. Anche per questo riteniamo abbia un ruolo fondamentale la posizione che possono  assumere in merito le Istituzioni e la direzione del centro commerciale”.

              

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento