menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corso di sviluppo turistico in Myanmar: brindisi birmano a Casa Artusi

In questo intervento internazionale gioca un ruolo anche il CeUB di Bertinoro, esplicato attraverso corsi di alta formazione sostenuti dal Ministero, diretti ad operatori del settore turistico già inseriti in attività di vario genere nel Paese asiatico.

La Romagna ospitale, con i suoi sapori e profumi, si presenta ai 27 corsisti birmani che fino al 13 dicembre studieranno nuovi modelli di sviluppo turistico al CeUB di Bertinoro. Dopo la giornata inaugurale del corso sono cominciate le uscite in strutture ed aziende del territorio a cominciare da Casa Artusi di Forlimpopoli, che il gruppo ha visitato mercoledì assieme al tutor Silvio Mini, centro di cultura gastronomica, dove i giovani birmani hanno potuto conoscere e apprezzare la storia e gli usi della cucina locale e nazionale. E in serata i vivaci colori degli abiti tradizionali birmani hanno brillato all'interno del Centro Residenziale Universitario di Bertinoro, dove i corsisti hanno celebrato la Festa della Luce per il ritorno di Buddha sulla terra.

Dopo Forlimpopoli, giovedì il gruppo si sposta a Predappio, per far visita alla Tenuta Condè e conoscere le caratteristiche dell'azienda vitivinicola e del resort. Questo "Training Course in Tourism Development in the Republic of the Union of Myanmar", al CeUB  fino al 13 dicembre, è il secondo ospitato al CeuB ed stato preceduto lo scorso settembre da una missione di selezione in Myanmar, che ha visto coinvolti l'Amministratore Delegato CeUB Giampaolo Amadori, Laura Vici e Omar Mazzotti della direzione scientifico-didattica. Il progetto di alta formazione è finanziato dal Ministero Italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (Maeci) - Direzione generale della IC con l'Università di Bologna, realizzato dal suo Centro di Studi Avanzati sul Turismo (Cast) e dal Centro Residenziale Universitario di Bertinoro.

Il Ministero italiano degli Esteri e Cooperazione Internazionale sostiene lo sviluppo del turismo rurale in Myanmar con un investimento pari a 20 milioni di euro, erogati sotto forma di credito agevolato che permetterà l’estensione del Progetto Nazionale di Sviluppo Rurale a gestione locale (NCDDP). Tale Progetto s'iscrive all'interno dell'impegno della Cooperazione allo Sviluppo dell'Italia in Myanmar, che ha individuato lo sviluppo delle aree rurali, dove vive il 76% della popolazione in condizioni di povertà, come un settore prioritario d'intervento. In questo intervento internazionale gioca un ruolo anche il CeUB di Bertinoro, esplicato attraverso corsi di alta formazione sostenuti dal Ministero, diretti ad operatori del settore turistico già inseriti in attività di vario genere nel Paese asiatico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento