Economia

La meccanica agricola alla conquista dell’India

ontinuano le iniziative e le azioni di supporto all’apertura di un mercato delle macchine agricole nel Punjab", dichiara Alberto Zambianchi, presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena

Ultima tappa del 2013 per il progetto India. E’ in corso la partecipazione collettiva di imprese emiliano-romagnole alla fiera Eima Agrimach India nel complesso fieristico Iara Pusa di New Delhi. Eima Agrimach 2013 è l’unico evento b2b dedicato alla meccanizzazione agricola in India ed è uno dei più grandi del continente asiatico. Ispirato all’Eima di Bologna - che è la seconda fiera del mondo in questo settore - Eima Agrimach, organizzata da Unacoma e FICCI, ospita migliaia di costruttori di tecnologie e macchine agricole, convegni, meeting e seminari. E’ una straordinaria opportunità per gli imprenditori agricoli asiatici, ma anche per quelli europei che vogliono stringere nuovi accordi commerciali in un bacino di grande crescita economica dove gli investimenti per la meccanizzazione agricola raggiungeranno i 5 miliardi di dollari nel 2015.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto India III promosso Regione Emilia-Romagna nell’ambito del Programma Promozionale BRICST PLUS 2013-2015 e sistema camerale dell’Emilia-Romagna, in collaborazione con FederUnacoma e Indo-Italian Chamber of Commerce per favorire la penetrazione commerciale sul mercato indiano delle imprese regionali produttrici di macchine agricole.

“Continuano le iniziative e le azioni di supporto all’apertura di un mercato delle macchine agricole nel Punjab.–  dichiara Alberto Zambianchi, presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena, che rappresenta il sistema camerale ed accompagna le imprese – Questa iniziativa, che rientra in un  progetto integrato, ci consente di  tenere vivo il dialogo con le istituzioni indiane, le Università, le associazioni di categoria, gli imprenditori agricoli e industriali indiani. Si lavora concretamente insieme in una ottica di sistema”.

La missione è l’occasione per riprendere i contatti con lo Stato indiano del Punjab, principale area agricola del Paese, dove nel mese di marzo scorso si è realizzata una positiva esperienza di prove in campo di macchine agricole, nell’azienda agricola sperimentale University Farm Ladhowal nella città di Ludhiana in un’ottica di promozione e commercializzazione del prodotto italiano ai numerosi agricoltori indiani presenti.

Durante la missione si sta quindi valutando l’opportunità di realizzare, in collaborazione tra Regione, Indo-Italian Chamber of Commerce Unioncamere Emilia-Romagna Unacoma e FICCI, e, la seconda edizione a marzo 2014 del campo prova macchine agricole che ha riscosso notevole successo tra gli interlocutori indiani coinvolte e tra le imprese italiane partecipanti, in larga parte provenienti dall’Emlia-Romagna.

Il Focus sull’agroindustria e sulla meccanica agricola, sarà anche funzionale al rafforzamento di partnership imprenditoriali ed istituzionali con soggetti privati e pubblici indiani in ottica di promozione delle eccellenze di settore emiliano-romagnole in occasione di Expo 2015, evento che ha come tema principale proprio quello della sostenibilità alimentare declinata in termini di prodotto ma anche di tecnologie e ricerca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La meccanica agricola alla conquista dell’India

ForlìToday è in caricamento