Parrucchieri ed estetisti, Cna: "No a nuove restrizioni, il contagio arriva dagli abusivi"

È un vero e proprio appello alle istituzioni quello di Cna Benessere e Sanità Forlì-Cesena

“L’andamento dei contagi dimostra come la riapertura delle attività di acconciatura ed estetica non abbia avuto effetti negativi della pandemia, grazie al rigido rispetto delle norme e protocolli, a differenza di quanto avviene tra gli abusivi. Se consideriamo poi che i fatturati dell’acconciatura e dell’estetica chiuderanno l’anno con una grossa perdita sul 2019, crediamo vada evitata a tutti i costi la possibilità di una seconda chiusura delle imprese del settore”. È un vero e proprio appello alle istituzioni quello di Cna Benessere e Sanità Forlì-Cesena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La piaga dell’abusivismo – continua Cna – è in continua espansione nel settore dei servizi alla persona: nel 2018 il tasso di irregolarità di acconciatori e centri estetici risultava pari al 27,1%. Si tratta del valore più alto osservato tra i vari settori e che supera di gran lunga quello medio nazionale (14,2%). È nell’abusivismo che vanno individuati i pericoli della diffusione del virus nel settore, vanificando lo sforzo collettivo di contenimento del contagio ed è per questo, oltre che per la tutela del mercato, che chiediamo un’intensificazione dei controlli in questa direzione. Nuove chiusure rischierebbero di compromettere la continuità delle imprese che hanno dimostrato di operare con il massimo rispetto e rigore delle norme e dei protocolli di sicurezza e che sono disponibili a confrontarsi con le istituzioni per individuare le soluzioni più efficaci”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Travolto all'uscita della scuola: bimbo trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Non paga i debiti della propria azienda: l’imprenditore creditore assolda i killer per ucciderlo

  • Coronavirus, contagi in aumento. Bonaccini non esclude una stretta sulle scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento