rotate-mobile
Formazione

Parte da Forlì la Digital Security Academy per la formazione dei cyber esperti

Si tratta di un centro di formazione permanente che ha lo scopo di affinare le competenze dei professionisti della cybersecurity aziendale e di sopperire al contempo alla grave carenza di talenti nel settore

Var Group e Yarix, società a capo della divisione Digital Security del Gruppo, annunciano la nascita di Digital Security Academy (DS Academy), un centro di formazione permanente che ha lo scopo di affinare le competenze dei professionisti della cybersecurity aziendale e di sopperire al contempo alla grave carenza di talenti nel settore. Il progetto non si limita alla formazione: in arrivo un piano di assunzione di 50 figure tecniche, che andranno a inserirsi in un organico di 200 risorse. Secondo quanto emerso dal report dell’International Information System Security Certification Consortium (ISC) ­- no profit specializzata in formazione per professionisti della sicurezza informatica – nel 2022 oltre 464.000 professionisti hanno fatto il loro ingresso nel mercato del lavoro. Tuttavia, non è ancora sufficiente: esiste ancora un gap di 3,4 milioni di lavoratori tra domanda e offerta, di cui oltre 310 mila solo nell’area Emea (il 59.3% in più rispetto al 2021).

La Digital Security Academy, rivolta a giovani neolaureati, neodiplomati o persone che vogliono riqualificare le loro competenze nel campo della cybersecurity, si pone dunque l’obiettivo di formare i nuovi talenti necessari al settore e portare sul mercato personale specializzato in grado di rispondere a un contesto cyber che cambia repentinamente.

"La digitalizzazione delle imprese è diventata un elemento differenziante per tutte le organizzazioni che desiderano razionalizzare i processi e aumentare la loro competitività - ha dichiarato Mirko Gatto, Ceo di Yarix & Head of Digital Security Var Group -. Tuttavia, un uso inadeguato della tecnologia può sfociare in gravi rischi sul piano cyber che non devono essere sottovalutati. In uno scenario in cui gli attacchi ad aziende e infrastrutture critiche hanno ripercussioni significative a livello nazionale e globale, la gestione degli eventi anomali in rete si scontra con un mercato in forte crisi di professionisti. Con la Digital Security Academy, Yarix si propone di trasferire il proprio know-how maturato sul campo in oltre 20 anni di esperienza e di dotare nuove risorse di quelle competenze necessarie a fronteggiare un panorama di attacchi sempre più complesso e globalizzato”.

Contemporaneamente, per implementare i propri servizi e rispondere più efficacemente alle sfide della sicurezza digitale, Yarix apre le selezioni per 50 profili con diverse specializzazioni: Xsoc analyst, ethical hacker, cyber threat intelligence specialist, cyber security incident responder, virtual Ciso, service manager sono alcune tra le figure richieste. Il primo percorso formativo della Digital Security Academy “Enterprise Network Security bootcamp” partirà in aula a Forlì il 27 febbraio e sarà dedicato agli operatori Noc (Network Operation Center), organo preposto al monitoraggio dello stato delle reti di un’organizzazione, al rilevamento di disservizi sull’infrastruttura monitorata e alla gestione operativa delle problematiche rilevate dai sistemi di monitoraggio. Durante il corso, i partecipanti acquisiranno competenze in ambito network: configurazione, gestione e troubleshoot di infrastrutture di network & edge security, volte a garantire le competenze di base necessarie per l’ingresso nel team.

Il secondo appuntamento sarà invece il “Cyber bootcamp” per specialisti Soc, che inizierà l’11 aprile a Treviso. Il corso nasce dall’esperienza analoga del Deep - Cybersecurity Bootcamp, frutto della collaborazione maturata nello scorso anno tra Var Group e Talent Garden, l’operatore internazionale attivo nella Digital Education. Il nuovo Cyber bootcamp punterà a trasmettere conoscenze e competenze base di IT security, propedeutiche per affinare le capacità di identificazione degli attacchi, distinguendoli dal rumore di fondo, e riconoscere le azioni svolte da un attaccante. Per entrambi i percorsi, oltre alla formazione frontale, sono previsti laboratori hands-on e un percorso di formazione pratico a diretto contatto con le persone che attualmente lavorano all’interno dei team di monitoraggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte da Forlì la Digital Security Academy per la formazione dei cyber esperti

ForlìToday è in caricamento