menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz di Forza Nuova: "Non c'è lavoro, immigrati tornate a casa"

Questo il messaggio di Forza Nuova: "Il capitalismo e il progressismo nostrano vi hanno sfruttato abbastanza, ora tornate da dove siete venuti. Manca il lavoro per noi Italiani, manca per i nostri giovani"

Blitz di Forza Nuova nei pressi di campi rom, nei luoghi di ritrovo per immigrati, nelle stazioni e nei parchi cittadini, un vero e proprio appello tradotto nelle principali lingue europee, oltre che in cinese ed arabo per lanciare direttamente agli immigrati un messaggio "tanto radicale quanto semplice: Per voi non c'e' lavoro, non c'e' casa, non c'e' futuro. Il capitalismo e il progressismo nostrano vi hanno sfruttato abbastanza, ora tornate da dove siete venuti. Manca il lavoro per noi Italiani, manca per i nostri giovani, i pensionati non ce la fanno più mentre non si contano più i suicidi tra imprenditori ed operai".

"All'Italia non servono le migliaia di immigrati oggi presenti sul suolo nazionale, l'italia non può puo' più' permetterselo, l'Italia di oggi deve pensare solo ai propri figli", aggiunge il messaggio. Forza Nuova, sottolineando di esser "lontana anni luce da sentimenti xenofobi leghisti e da facili moralismi di liberali, comunisti e di parte del mondo cattolico", ritiene che "l'unico vero modo per aiutare le popolazioni del sud del mondo sia quello di investire risorse economiche, umane e professionali direttamente nei paesi in via di sviluppo, per risollevare quelle terre per decenni schiacciate da comunismo e iper capitalismo".

Forza Nuova, con questa azione diretta, "parla agli stranieri presenti sul territorio nazionale invitandoli a tornare immediatamente ai loro paesi di origine". Forza Nuova annuncia che "impedirà con tutte le proprie forze e al limite della legalita', la nuova creazione e l'insediamento di micro/macro little africa o little asia nelle nostre città, mentre si impegnerà, con ancora maggiori energie, a fornire aiuti e beni di prima necessita' alle popolazioni straniere che vivono nei propri paesi d'origine.
In Italia, prima gli italiani".

"AZIONE PROPAGANDISTICA" - Cgil Cisl Uil di Forlì condannano "le modalità e i contenuti dell'azione propagandistica promossa da Forza Nuova. Siamo al termine di una brutta campagna elettorale, dove alcuni partiti hanno cercato visibilità mediatica facendo promesse irrealizzabili o provocazioni, ma in questo caso crediamo che l'azione messa in campo da Forza Nuova, oltre che essere una provocazione molto pesante, rischia di diventare causa di tensioni che il nostro territorio deve respingere con forza".

"La crisi economica colpisce duramente anche il nostro territorio, ma i problemi non si risolvono con proposte semplicistiche o di carattere demagogico - continuano i sindacati - i temi dell'immigrazione, dell'integrazione e della cooperazione internazionale devono essere affrontati con spirito solidale e inclusivo, con progetti e azioni che richiedono tempo e predisposizione alla collaborazione anche in campo economico sia a livello territoriale che internazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento