Caccia in zone umide, Europa Verde soddisfatta: "Dalla Regione in arrivo più controlli"

Silvia Zamboni, Capogruppo di Europa Verde e Vice Presidente dell’Assemblea legislativa: “Sono soddisfatta che la Giunta abbia riconosciuto la fondatezza della nostra denuncia"

Nei giorni scorsi il Gruppo Europa Verde ha depositato un’interrogazione per chiedere alla Giunta regionale chiarimenti sulla classificazione degli appostamenti da caccia nella Provincia di Forlì-Cesena dove, secondo l’attuale Piano Faunistico Venatorio Regionale, sono presenti 787 appostamenti da caccia, tutti classificati “da terraferma”. Fra questi ve ne sarebbero però all’incirca trenta che, in base alle segnalazioni pervenute a Europa Verde da parte di rappresentanti di Pro Natura Cesenatico, Pro Natura Forlì, WWF Forlì-Cesena, Oasicostiera, sembrano possedere le caratteristiche di appostamenti “in zona umida”, in quanto dedicati unicamente alla caccia all’avifauna acquatica. La classificazione come appostamenti da terraferma anziché da zona umida consente meno vincoli alle postazioni di caccia rispetto a quelli da zona umida e di impiegare munizioni contenenti pallini di piombo. Inoltre, crea problemi all’avifauna acquatica nella stagione riproduttiva poiché non è garantita la presenza di acqua nell’habitat naturale di tali specie.

Rispondendo in commissione all’interrogazione, l’assessore all'agricoltura e agroalimentare, caccia e pesca Alessio Mammi ha anche comunicato che nel territorio di Cesenatico gli organi di vigilanza hanno riscontrato delle irregolarità che hanno portato alla revoca di 15 autorizzazioni. Ha inoltre annunciato l’effettuazione di ulteriori prossimi controlli nei comuni di Cesena, Gatteo Mare, San Mauro Pascoli, Savignano sul Rubicone.

“La risposta dell’Assessore Mammi ha confermato le irregolarità che ho denunciato nella mia interrogazione. Sono quindi soddisfatta di aver contribuito a evidenziare questo problema e che si siano presi i primi provvedimenti per porvi rimedio - dichiara Silvia Zamboni, capogruppo di Europa Verde e vicepresidente dell’Assemblea legislativa -.  Sono soddisfatta anche che la Giunta si sia impegnata a garantire ulteriori controlli. Ringrazio le associazioni ambientaliste che ci hanno segnalato questo problema. Pur restando contrari alla caccia e a favore della protezione degli animali, pretendiamo che almeno siano rispettatele le regole che sono date ai cacciatori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna allenta le restrizioni: centri commerciali chiusi nei weekend. Negozi riaperti la domenica

Torna su
ForlìToday è in caricamento