menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campagna elettorale, "spese trasparenti". Zattini: Bisogna saper perdere"

L'assessore, rispondendo giovedì pomeriggio a una interpellanza, ha ammesso un "errore materiale" nell'iscrizione di un versamento da 5mila euro, subito segnalato e corretto

Tutto trasparente e tracciabile. L'assessore al Bilancio del Comune di Forlì, Vittorio Cicognani, smonta la teoria di un finanziamento nebuloso nell'ultima campagna elettorale, vittoriosa, del centrodestra sostenuta dal consigliere comunale Giorgio Calderoni di Forlì e co, ex candidato sindaco. L'assessore, rispondendo giovedì pomeriggio a una interpellanza, ha ammesso un "errore materiale" nell'iscrizione di un versamento da 5mila euro, subito segnalato e corretto, sottolineando di avere "saldato tutti i conti della campagna elettorale prima che mi fossero ascritti, con assoluta trasparenza".

Dal canto suo il sindaco Gian Luca Zattini, che sarebbe "l'autore dei colpi bassi", dopo avere affidato a Cicognani la parte tecnico-contabile, con tanto di riferimento del segretario generale Luca Canessa, ha riferito di trovare "per lo meno singolare che il candidato di una coalizione al potere in citta' da 50 anni si ritenga sfavorito a una competizione elettorale".

Calderoni fece anche staccare alcuni manifesti che invece erano regolari, ha aggiunto il primo cittadino citando poi i The Rokes: "Bisogna saper perdere, non si puo' sempre vincere". Ma il consigliere di opposizione annuncia battaglia, non avendo ricevuto risposta su alcune questioni come sulla mancata spesa per la sede elettorale. "É solo la prima puntata - ha avvertito - non finisce qui". (fonte Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento