rotate-mobile
Politica

Cesena co-capoluogo, l'ex vicesindaco Biserna: "Lattuca manifesta una certa insofferenza verso Forli"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

""E Forli' non le ha mai tolto niente. Anzi è sempre stata solidale". Dice Enzo Lattuca, sindaco e presidente della Provincia, che Cesena ha avuto meno opportunità di Forli, perche il suo essere co-capoluogo e' indefinito. Come, quando? Ed e' anche scritto bene "Forli - Cesena". Lo vuole rovesciare e fare "Cesena - Forli"? Va bene, e' giusto, rispettiamo l'ordine alfabetico.  E poi dov'è che ha avuto minori opportunita'?

Cesena in questi ultimi anni ha partecipato a diversi bandi per capoluoghi e li ha vinti, portando a casa oltre sette milioni di euro. Quindi e' una balla che non viene trattata da capoluogo. Lattuca poi lamenta che comunque c'è vaghezza sulla qualifica, per cui i titolari di bandi vari per consuetudine si dimenticano di Cesena, facendo perdere finanziamenti per milioni di euro destinati a capoluoghi. Ma che razza di ragionamento fa un presidente di Provincia, oltretutto anche sindaco di Cesena. Dovrebbe ben darsi da fare per acquisirli ed è lui a sbagliare a non cogliere queste opportunitò.

L'unica cosa che per me non va, è che Lattuca manifesta una certa insofferenza verso Forli, che ha tanti problemi suoi, e che quindi non ha bisogno di un presidente di parte. Come fa a non riconoscere che il ruolo di Capo della Provincia necessita di una persona libera da qualsiasi ombra di partigianeria".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena co-capoluogo, l'ex vicesindaco Biserna: "Lattuca manifesta una certa insofferenza verso Forli"

ForlìToday è in caricamento