menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Napolitano Presidente, Balzani: "E' il Lord Protettore della Repubblica"

"Alla fine, il fallimento della politica, l'insipienza dei partiti, l'autodistruzione del Pd hanno prodotto l'unica soluzione che, nello stallo, non facesse vincere nessuno e consentisse al paese di andare avanti, senza renderci ridicoli di fronte all'Europa: Giorgio Napolitano"

"Alla fine, il fallimento della politica, l'insipienza dei partiti, l'autodistruzione del Pd hanno prodotto l'unica soluzione che, nello stallo, non facesse vincere nessuno e consentisse al paese di andare avanti, senza renderci ridicoli di fronte all'Europa: Giorgio Napolitano. Che non e' più solo un presidente: a questo punto, come Oliver Cromwell nell'Inghilterra del Seicento, e' il Lord Protettore della Repubblica, la personalità al quale un Parlamento Corto (in termini di esperienza) si consegna, ammettendo la propria incapacità". Roberto Balzani accoglie così la notizia della ricandidatura.

"Che questi signori possano inaugurare una legislatura costituente, non credo. Non ne hanno la statura. Possono pero' forse fare, sotto la guida del Lord Protettore, qualche utile e indispensabile riforma. E poi togliersi dalle scatole". Continuano le 'bordate' del sindaco, contro l'anima ""diplomatica" classica (incontri riservati, patti, accordi), interpretata da Bersani, Errani ecc" del Pd. Oltre che il dimissionario segretario nazionale, Balzani mette nella 'lista nera' anche il presidente della Regione Emilia Romagna dunque. Tutto, sempre, tramite Facebook, attraveso cui si rivolge cona una "lettera semiseria, ai giovani parlamentari (del Pd e non solo".

"Siete stati in molti casi gli strumenti, più o meno volontari, di un regolamento di conti fra i capi corrente del Pd, eredi delle inimicizie precedenti (una specie di congresso straordinario in una location di lusso, pagata dai contribuenti). Il tutto in diretta e sulla pelle della Repubblica. Fra 10 giorni, se continua così, non sarete più distinguibili dalla casta, e, anche senza colpa, ne pagherete le conseguenze. Avete già conosciuto la fauna parlamentare: molti sono lì per fare affari, molti vogliono restarci e basta perché a Roma la vita è dolce per un "potente", molti sono semplicemente degli avventurieri pronti a tutto. Avete capito che oggi ubbidire ai capibastone significa suicidio: dunque trovatevi e ragionate liberamente fra voi, e poi proponete e decidete. In modo aperto e trasparente", afferma il sindaco.

"Quanto agli altri, alla fauna sopra citata, evitate discorsi politici: a quelli della politica proprio non frega nulla. Con loro vale l'arma della psicologia: la figura deve garantire che ogni sforzo sarà fatto per dare un governo al paese, che dunque le Camere non si scioglieranno subito, ecc. Vanno rassicurati nelle loro preoccupazioni. In fondo, sono precari. Che diamine!", conclude.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento