rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Politica

Ferretti, Gagliardi (PdL): "Non è un annuncio choc"

"A tanti sembra un annuncio choc, in realtà è da almeno un anno e mezzo, (data in cui ci furono i primi spostamenti da Forlì verso altre sedi) che non ci si aspettava qualcosa di diverso. Per la prima volta ieri l'azienda Ferretti pare abbia fatto chiarezza sul reale destino dei forlivesi"

A tanti sembra un annuncio choc, in realtà è da almeno un anno e mezzo, (data in cui ci furono i primi spostamenti da Forlì verso altre sedi) che non ci si aspettava qualcosa di diverso. Per la prima volta ieri l'azienda Ferretti pare abbia fatto chiarezza sul reale destino dei forlivesi, anche se alcune cose non sono chiare; per esempio si parla di 150-200 operai spostati o in esubero, mentre mi risulta che nel cantiere di Forlì le unità di produzione non superino i 100-110...che abbiano mascherato dietro quei numeri già qualche impiegato?

Perchè gli incentivi erano destinati agli indiretti (impiegati) se ora si parla di tagliare gli operai? Certo è che quando uscirono sui giornali le foto di gruppo dei dirigenti Ferretti con i rappresentanti delle nostre amministrazioni e dei sindacati, tutti belli, felici e sorridenti per l’annunciato piano investimenti, oggi quei sorrisi paiono più amari..

Come purtroppo previsto e annunciato oltre 15 mesi fa, anche Ferretti abbandonerà Forlì. L'ennesima sconfitta di una gestione fallimentare della sinistra che governa il nostro territorio da sempre. Leggendo gli organi di stampa, pare che alla base della scelta ci sia il crollo degli ordini per le imbarcazioni piccole-medie e ancora qualcuno si "beve" la bufala dell’assessore regionale Muzzarelli della lontananza dal mare, cosa che non è mai stata influente quando gli ordini erano numerosi e la Ferretti navigava in ottime acque, tanto da essere riconosciuta azienda leader nel mondo.

E questo è un Assessore regionale, uno di quelli che dovrebbero difendere il ns territorio! L'Azienda rivendica la necessità di ridurre i costi, ma allora vorremo sapere se è vero che proprio in questo mese, sarebbero stati assunti 2 nuovi dirigenti..., pare che in Ferretti questi siano gli unici a non temere ridimensionamenti, anzi sarebbe bello sapere il rapporto dipendente:dirigenti .... Ai lavoratori sembra verrà concessa la possibilità di spostarsi presso altri stabilimenti produttivi a seguito di un incentivo, quindi si spera che il colosso CRN rimanga a far parte del Gruppo smentendo le chiacchere in circolazione.

Sarebbe bello sapere quanti lavoratori e impiegati ora in forza a Forlì, (amministrazione, ufficio personale, logistica, ecc ecc) potranno accettare lo spostamento a La Spezia, ad Ancona oppure a Sarnico (Brescia). Chi governa il territorio si è mai posto il problema della crisi che deriverà alla comunità forlivese e non solo? Si ha idea dei danni che ricadranno anche su tutto l’indotto che gravitava attorno alla Ferretti? Per questo mi permetto di dire che, così come nel caso dell’aeroporto, non mi sembra che le amministrazioni in generale, e non solo loro, abbiano fatto tutto quello che la situazione richiedeva quando era ancora possibile intervenire. Cosa è stato fatto per rendere appetibile il nostro territorio alle imprese?

Poco o nulla, ed ecco i risultati. L'area del Ronco, la cui concessione è stata ritirata poco tempo fa e che riguarda anche il gruppo Querzoli che fine farà? Sarebbe bene ne venisse chiarito l’utilizzo per evitarne uno diverso rispetto a quello grazie al quale è stata trasformata da agricola ad industriale: scusate se è poco. Mi auguro che almeno ora le istituzioni riescano ad incontrare i veri referenti del gruppo, al fine di garantire ai dipendenti tutti gli ammortizzatori necessari a consentire di affrontare con un minimo di serenità questo difficile momento, in attesa dell’auspicata ripresa del mercato.

Stefano Gagliardi (PDL)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferretti, Gagliardi (PdL): "Non è un annuncio choc"

ForlìToday è in caricamento