"Forza Italia è defunta", Vietina non ci sta: "Parole di Di Battista offensive"

Simona Vietina, deputato di Forza Italia e sindaco di Tredozio, in risposta alle dichiarazioni del pentastellato Alessandro Di Battista

“La morte politica arriva per tutti coloro che si allontanano dai cittadini e anche per chi fa promesse solo per ottenere voti e non riesce poi a mantenerle. Forza Italia non solo non è morta ma è oggi l’unica proposta liberale e concreta per il nostro Paese. E ciò sarà compreso quando falliranno le promesse vane di un movimento che predica bene e razzola male”. Così Simona Vietina, deputato di Forza Italia e sindaco di Tredozio, in risposta alle dichiarazioni del pentastellato Alessandro Di Battista, secondo il quale il partito berlusconiano "è defunto così come il Pd".

“Solo un programma ragionato, applicabile e possibile, può stare davvero dalla parte dei cittadini – prosegue Vietina -. Ben presto gli italiani capiranno che con le urla, gli attacchi continui, i selfie, non si va da nessuna parte. Trovo assurde le parole di Di Battista che non si sa bene a quale titolo continui a parlare e a denigrare forze politiche che sono state al governo del Paese e governano Regioni e Comuni con grandissimo senso di responsabilità. Io stessa, che sono sindaco di un piccolo Comune, mi sono sempre battuta contro una politica fatta solo di slogan e di promesse non realizzabili che non è in alcun modo di aiuto e non risolve i problemi dei territori".

"La serietà degli amministratori sta nel dire sempre la verità e promettere impegno e serietà senza allontanarsi dai problemi dei cittadini e senza dimenticare il ruolo fondamentale dell’ascolto. In Parlamento potrò forse stare cinque anni, sindaco lo sarò forse per dieci, ma cittadino lo sarò per sempre, ed è con questo spirito che continuerò a rappresentare i problemi del mio territorio, per migliorare la qualità della vita dei miei concittadini. Le parole di Di Battista sono profondamente offensive nei confronti dei tanti amministratori che, scegliendo Forza Italia, hanno fatto una scelta liberale, moderata, non urlata ma sempre attenta alle esigenze concrete e reali del Paese", conclude.

Potrebbe interessarti

  • Sembrano sani, ma non è vero: ecco svelati 7 alimenti da evitare per la dieta

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • La vedova di Bovolenta rivela: "Ho ritrovato l’amore. La vita regala sorprese bellissime"

  • Investimento mortale sulla linea Adriatica: ritardi fino a 3 ore e nove treni cancellati

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Torna su
ForlìToday è in caricamento