Sanità

Il Pd appoggia la manifestazione in difesa del diritto alla salute

“I servizi sanitari sono in cima alle preoccupazioni dei cittadini forlivesi e sono la priorità anche per il Partito Democratico, che è a fianco dei promotori della mobilitazione, perché la salute sia un diritto garantito da un servizio pubblico universalistico adeguatamente finanziato”, spiegano i Dem

Il Partito Democratico di Forlì appoggia la manifestazione del 24 giugno in difesa del diritto alla salute. “I servizi sanitari sono in cima alle preoccupazioni dei cittadini forlivesi e sono la priorità anche per il Partito Democratico, che è a fianco dei promotori della mobilitazione, perché la salute sia un diritto garantito da un servizio pubblico universalistico adeguatamente finanziato - spiegano i Dem -. Chiediamo al Governo di non trascurare un tema così centrale per le comunità. Con queste motivazioni la Federazione del Partito Democratico di Forlì aderisce alla manifestazione nazionale di sabato, indetta dalla Fondazione Gimbe, dalla Cgil e da una rete di oltre 60 organizzazioni laiche e cattoliche riunite nell’Assemblea “Insieme per la Costituzione”, in difesa del diritto alla salute delle persone e nei luoghi di lavoro e per la difesa e rilancio del Servizio Sanitario Nazionale, pubblico e universale”.

“La salute è un diritto fondamentale delle persone e delle comunità, un diritto costituzionalmente garantito e per questo è necessario garantire le risorse economiche e organizzative adeguate - continuano dal Pd -. La tutela del Sistema Sanitario Nazionale non riguarda solo uno schieramento politico o sindacale come è evidente dalla diversa provenienza dei promotori: c’è in gioco la difesa di una delle conquiste di civiltà più importanti della democrazia, la certezza di poter accedere alle cure, quando necessarie, che riguarda veramente tutti, al di là degli orientamenti politici. Purtroppo, il persistere della grave crisi del Sistema sanitario nazionale, in particolare per l’insufficienza delle risorse, ha indotto tanti cittadini a mobilitarsi per reclamare maggiore attenzione per la salute degli italiani”.  Nessuno mette in dubbio, soprattutto dopo la dura prova della pandemia, che il Sistema sanitario abbia necessità di una riforma profonda, a partire dal fondamento di ogni attività umana, le risorse, che al momento non sono sufficienti”.

“Nel dibattito pubblico ormai tutte le analisi convergono nell’evidenziare le problematiche presenti, dalle risorse economiche insufficienti alla necessità di potenziare la sanità sul territorio, alla carenza di personale con il corollario del tempo necessario alla sua formazione: ma questo gran numero di analisi si confrontano con una politica nazionale che, soprattutto a livello governativo, ha altre priorità in agenda - concludono -. Crediamo che la spinta dei cittadini, perché venga salvaguardato l’attuale sistema sanitario pubblico, possa essere di stimolo affinché il tema riprenda la centralità politica che merita: è tempo di iniziare a risolvere i problemi, adottando provvedimenti che indichino una strada percorribile per superare il momento critico, e che diano agli amministratori una prospettiva sicura per le loro attività”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd appoggia la manifestazione in difesa del diritto alla salute
ForlìToday è in caricamento