Venerdì, 19 Luglio 2024
Cultura

L'associazione Culturale Metropolis: “Sì allo spostamento della collezione Verzocchi"

Così in una nota Marco Colonna, Giorgio Garzaniti e Umberto Pasqui, dell'Associazione Culturale Metropolis

"Guardiamo con curiosità e attenzione al progetto di trasferimento della collezione Verzocchi da Palazzo Romagnoli a Palazzo Albertini presentato dall'amministrazione Zattini, ideato dall'assessore Valerio Melandri, credendo sia una buona occasione di innovazione di un settore - quello museale forlivese - che da troppo tempo è "al palo", con collezioni e raccolte precluse da anni ai cittadini e ai turisti. Palazzo Romagnoli, dai numeri dei visitatori che ha riscontrato in questi anni al di sotto delle aspettative, purtroppo non è riuscito a riscuotere il successo che avrebbe meritato. Si apre quindi la possibilità di trovare strade nuove, più affini alla contemporaneità, capaci di rendere Forlì una città attrattiva anche per il suo patrimonio museale". Così in una nota Marco Colonna, Giorgio Garzaniti e Umberto Pasqui, dell'Associazione Culturale Metropolis.

"Lo spostamento della collezione Verzocchi da Palazzo Romagnoli a Palazzo Albertini è da mesi al centro di una polemica che, in gran parte, possiamo definire "politica" - viene ricordato -. Come associazione culturale, non esprimiamo opinioni, idee e proposte secondo logiche partitiche o di appartenenza. Non ci interessa. Ci interessano invece tutti i progetti validi, sostenibili, con una visione chiara per lo sviluppo culturale della città, verso una sempre maggior fruizione, per tutti, del suo patrimonio. E per questo che dare alla Collezione Verzocchi, un unicum a livello internazionale, una nuova sede, più centrale, aperta sempre (!), interattiva e all’avanguardia sia nelle modalità di visita che nel rapporto con la città e le sue realtà culturali ed artistiche, riteniamo sia un'idea condivisibile e da sostenere".

“Riteniamo però sia fondamentale una chiarezza specifica sulle tempistiche che sappiamo essere una delle questioni più incidenti sulla prossima fruibilità, non solo della Collezione Verzocchi - concludono -. Ma se il progetto museologico presentato proseguirà secondo quanto annunciato dall'assessore Melandri (“fortemente all’avanguardia, interattivo, immersivo e con moderne esperienze digitali”), riteniamo che Forlì potrà riappropriarsi in maniera piena di una carta culturale di valore per rilanciare non solo l'oggetto specifico, ma anche la piazza Saffi stessa e il centro storico in generale”: conclude l'associazione Culturale Metropolis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'associazione Culturale Metropolis: “Sì allo spostamento della collezione Verzocchi"
ForlìToday è in caricamento