menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lega Nord: "Ora resta solo la Regione Romagna"

"Regione Romagna unica soluzione praticabile: autonomia decisionale e gestione di risorse proprie da investire sul territorio". Interviene così il segretario provinciale della Lega Nord Forlì-Cesena, Jacopo Morrone

"Regione Romagna unica soluzione praticabile: autonomia decisionale e gestione di risorse proprie da investire sul territorio". Interviene così il segretario provinciale della Lega Nord Forlì-Cesena, Jacopo Morrone, in merito alla mancata conversione in legge del decreto sul riassetto delle provincie italiane. "Vuoto di potere, incertezza e caos istituzionale la fanno da padrone - incalza - rimpallo nella gestione delle competenze e gravi ripercussioni nell'esercizio di servizi pubblici quali la manutenzione di scuole, strade, e gestione dei rifiuti. Questo lo scenario più che plausibile all'indomani del provvedimento arenatosi al Senato".


"Come Lega Nord abbiamo sempre osteggiato il riordino coatto delle provincie italiane (sottolineando a più riprese l'incostituzionalità di una manovra imposta dall'alto. La Regione Romagna è da sempre il nostro obiettivo territoriale e continueremo la nostra battaglia per la costituzione di una Regione autonoma e indipendente dal capoluogo bolognese. La Romagna ai Romagnoli! Risorse proprie da gestire autonomamente e investire nelle nostre aziende, nei nostri Comuni e a sostegno delle nostre famiglie! Siamo stanchi di ricevere solo le briciole da Bologna e sottostare ad una ripartizione unilaterale ed arbitraria dei finanziamenti pubblici: la meta da raggiungere è l'indipendenza regionale e l'autonomia nella gestione delle risorse", conclude Morrone

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento