menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pasini (Udc): “La Tares presenta profili di incostituzionalità”

Andrea Pasini, segretario provinciale e consigliere comunale dell'Udc, annuncia la presentazione martedì prossimo in consiglio comunale di un ordine del giorno rivolto al premier Enrico Letta e al ministro dell'Economia Saccomanni

"Con l'introduzione della Tares si ravvisa la violazione del principio costituzionale della capacità contributiva". Con queste parole Andrea Pasini, segretario provinciale e consigliere comunale dell'Udc, annuncia la presentazione martedì prossimo in consiglio comunale di un ordine del giorno rivolto al premier Enrico Letta e al ministro dell'Economia Saccomanni. Nel mirino c'è il Decreto Legge n. 201/2011 che istituisce appunto il tributo comunale sui rifiuti e servizi.

"Nel testo della mia interrogazione al Governo ho focalizzato l'attenzione sul fatto che la nuova normativa ristabilisce il principio secondo cui la base imponibile per il calcolo è costituita dalla superficie calpestabile dei locali e delle aree - afferma Pasini -. In questo modo si ritorna al 1999 e viene cancellata con un colpo di spugna l'evoluzione normativa in materia di rifiuti. In particolare, si introduce una maggiorazione minima di 0.30 centesimi al metro quadrato prevista per coprire i costi dei servizi indivisibili dei Comuni".

Continua l'esponente dell'Udc: "Si tratta di una maggiorazione che, essendo commisurata ai metri quadrati posseduti, non deriva da alcuna capacità contributiva perché non è legata nè al reddito nè al valore degli immobili. La Tares viola un principio costituzionale affermato dall'art. 53 della Costituzionale secondo cui "tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in base alla loro capacità contributiva". Questo aumento porterà a un incremento stimato di circa il 14% per una famiglia con 3 componenti. Per queste ragioni, soprattutto in tempi di crisi, si tratta di un ulteriore aggravio fiscale difficile da sostenere, soprattutto per le famiglie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento