Martedì, 23 Luglio 2024
social

Il ritorno del Festival del Buon Vivere guarda a “La mi tèra – ecologia delle relazioni": aperto il bando per le iniziative

Per impreziosire il programma, che sarà presentato nelle prossime settimane, è stato lanciato anche quest’anno un bando aperto a tutte le realtà pubbliche e private che intendano proporre iniziative inedite da svolgersi nel mese di settembre 2023

Torna il Festival del Buon Vivere, l’atteso appuntamento che porta a Forlì e in Romagna artisti, scrittori, economisti, filosofi e molto altro a ragionare sul senso del Buon Vivere. Quest’anno il Festival si svolge a Forlì da giovedì 21 settembre a domenica 1 ottobre in vari luoghi della città e della Romagna.

"Dopo la pandemia di cui portiamo ancora i segni, dopo l’anacronismo violento di una guerra vicina e la concomitante crisi economica fatta di rincari e d’inflazione, nel nostro Paese si è aggiunto l’ennesimo evento catastrofico, una calamità devastante per portata ed estensione, un’alluvione, la variabile imprevista che ci ha sommersi. A fronte di tutto ciò, improvvisamente, anche la parola resilienza risulta debole a fronte di ciò che la realtà, o forse sarebbe meglio dire un Pianeta stanco, sempre di più ci impone mettendoci di fronte a nuove macerie da sollevare. Da metà maggio, il mese lieve delle rose, la Romagna si trova a dover far fronte al peso del fango, alle perdite e ai danni di uno tsunami che ha coinvolto migliaia di persone", è la riflessione degli organizzatori. “Romagna tin bota!” è diventato il mantra di questo pezzo di storia, un motto, che attraverso le migliaia di persone, uomini e donne di ogni età impegnati a liberare le città dal fango o, ancora, attivi in ogni azione necessaria per dare sostegno a una popolazione ferita, parla di solidarietà, di relazione e di mutuo soccorso richiamando al senso più profondo di relazione che connota il buon vivere.

Il Festival del Buon Vivere è, da sempre, relazione e solidarietà. Per tener botta, per la “mi Tèra”, che è la nostra Terra, il luogo in cui abbiamo salde le radici, la Romagna, ma anche il nostro Paese e il Pianeta di cui siamo una molecola pulsante e del quale dobbiamo prenderci cura. La Mi Tèra che in un unico termine li ingloba e diventa Casa. La Casa da tramandare e di cui avere rispetto. Il Festival del Buon Vivere è educarci al rispetto per praticare sostenibilità. Un’ecologia delle relazioni dove ogni singola parte di ciò che siamo e dei luoghi che abitiamo è parte del tutto da rendere un “per sempre”.

Per impreziosire il programma, che sarà presentato nelle prossime settimane, è stato lanciato anche quest’anno un bando aperto a tutte le realtà pubbliche e private che intendano proporre iniziative inedite da svolgersi nel mese di settembre 2023 ed in particolare nelle giornate dal 21 settembre all’1 ottobre 2023. Per tutte le informazioni e scaricare il bando: terradelbuonvivere.it/festival-2023-bando

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ritorno del Festival del Buon Vivere guarda a “La mi tèra – ecologia delle relazioni": aperto il bando per le iniziative
ForlìToday è in caricamento