rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sport

Al Morgagni arriva la corazzata Prato, Angelini senza Gigliotti e Tortori: "Giocare senza paura"

"Nonostante due assenze importanti per noi, c'è la voglia da parte della squadra di ricominciare a fare bene", esclama l'allenatore

Dopo lo stop forzato di domenica scorsa per la positivà di sette giocatori del Mezzolara che hanno impedito al Forlì di scendere in campo, i biancorossi guidati da mister Giuseppe Angelini cercano riscatto per la quindicesima giornata di campionato affrontando mercoledì allo stadio "Morgagni" (diretta Facebook ore 14:30) la corazzata Prato. Gara non certo facile da affrontare dopo i due stop consecutivi, che hanno in parte spento l'entusiasmo dei galletti dopo quattro risultati utili di fila.

"Le due sconfitte sono figlie di episodi, perché sul lato del gioco non ho molto da rimproverare ai miei ragazzi - ammette mister Angelini -. Ora contro il Prato mi aspetto delle risposte dalla squadra, voglio vedere lo stesso Forlì che ho visto contro Lentigione e Fiorenzuola, giocare senza paura". I biancorossi dovranno fare a meno di due pezzi da novanta come Gigliotti (squalificato) e Tortori (ha avuto in settimana un risentimento muscolare).

"Nonostante due assenze importanti per noi, c'è la voglia da parte della squadra di ricominciare a fare bene", esclama l'allenatore. Sarà un match di spessore e con una lunga storia alle spalle: sono ben 30 i precedenti tra romagnoli ed i toscani con 13 successi del Prato, 9 del Forlì e ben 8 pareggi. "Affronteremo un avversario forte in tutti i reparti e in salute perché viene da una vittoria, ma noi siamo carichi e non saremo da meno rispetto a loro", osserva Angelini. Questi i convocati: De Gori, Stella, Ballardini, Battaglia, Biasiol, Buonocunto, Corigliano, Croci, Ferrari, Gasperoni, Giacobbi, Gkertsos, Pozzebon, Sabato, Sedioli, Zabre, Zamagni, Marzocchi, Carlucci e Piva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Morgagni arriva la corazzata Prato, Angelini senza Gigliotti e Tortori: "Giocare senza paura"

ForlìToday è in caricamento