rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Automobilismo / Forlimpopoli

Edizione bagnata, edizione fortunata per Rombi di Romagna: "Valorizziamo i team locali, clima di festa tra amici"

Nonostante un sabato piovoso ed una domenica grigia tante persone hanno affollato il cuore di Forlimpopoli per "Rombi di Romagna"

"Edizione bagnata, edizione fortunata". Nonostante un sabato piovoso ed una domenica grigia tante persone hanno affollato il cuore di Forlimpopoli per "Rombi di Romagna", la manifestazione patrocinata dal Comune artusiano dedicata alle attività agonistiche professionistiche ed amatoriali a 2 e 4 ruote del territorio. Piazza Garibaldi si è trasformata in un paddock a cielo aperto sotto la regia del Ferrari Club di Forlimpopoli, alla guida del presidente Filippo Ambrosini, accogliendo le scuderie locali. Tra gli ospiti arrivati a Forlimpopoli anche l’ex pilota di F1 Siegfried Werner Stohr e Massimo Rivola, amministratore delegato di Aprilia Racing ed ex direttore sportivo della Scuderia Ferrari. Stohr ha ricevuto il primo Trofeo Rombi di Romagna, una bellissima opera realizzata da Gionatan Alpini. 

VIDEO - La seconda edizione di "Rombi di Romagna"

Nonostante le condizioni atmosferiche, "gli irriducibili del motorsport hanno sfidato le intemperie, arrivando a Forlimpopoli per proporre le loro attività agonistiche - le parole di Ambrosini -. E' una bella atmosfera, perchè è un ritrovo di amici e ci si diverte ben volontieri. Un'occasione per parlare di motori e far "cantare" auto e moto. Lo scopo di questa manifestazione è creare una situazione di carattere sportivo, aperta a tutti, dai curiosi a chi si vuole avvicinare a questo ambiente che è particolarmente bello e vivace". 

"Rombi di Romagna" è un'occasione per dar lustro alle piccole scuderie del territorio, che, lontano dai riflettori, si mettono in luce in tutt'Italia: "Ci siamo accorti che molte realtà agonistiche non sono conosciute e questo è un appuntamento che permette loro di farsi conoscere e promuoversi. Con l'entusiasmo della prima edizione abbiamo deciso di darle un seguito, che è andato bene. E già stiamo raccogliendo idee per la terza edizione del 2023".

Ambrosini traccia anche un bilancio della stagione della Ferrari, che in Formula Uno ha dato l'illusione di giocarsi il titolo mondiale con Charles Leclerc, salvo poi arrendersi al binomio composto da Max Verstappen e Red Bull Racing: "Siamo ferraristi e siamo abituati negli ultimi anni alle sconfitte - sorride il presidente del Ferrari Club Forlimpopoli -. Siamo però contenti che la squadra non molle, come del resto noi tifosi, che rimaniamo affezionatissimi al Cavallino. Rispetto al 2021 la crescita è stata importante e abbiamo fiducia che in un 2023 ricco di cambiamenti restino le prestazioni positive che ci ha fatto vedere la F1-75. Poi siamo curiosi di vedere in pista la Hypercar 499P che correrà la 24 Ore di Le Mans. E' un ritorno importantissimo, in una categoria che ha fatto la storia della Ferrari".

Il Ferrari Club di Forlimpopoli è tra i più attivi in Italia per numero di manifestazioni organizzate. Tra gli eventi più importanti il ritorno a Imola per il Gran Premio di Formula Uno, con gli artusiani a colorare di rosso la mitica collina della Rivazza: "Non vedevamo l'ora di rivedere la Formula Uno all'Enzo e Dino Ferrari, perchè nella terra dei motori non poteva mancare. Poi siamo ancora più orgogliosi perchè porta come denominazione Gran Premio dell'Emilia Romagna e del Made in Italy. Abbiamo partecipato con entusiasmo, eravamo davvero tanti ed è stata una bellissima festa, anche se abbiamo preso davvero tanta acqua quel weekend. Ma abbiamo portato a casa un bellissimo ricordo".

Da gennaio si apriranno i tesseramenti per la stagione 2023: "Il nostro Club - prosegue con orgoglio Ambrosini - organizza tanti appuntamenti perchè ci piace vivere la nostra passione. Soprattutto ci tengo a sottolineare il fatto che si è creato un bellissimo gruppo. Non siamo solo soci, ma siamo amici". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edizione bagnata, edizione fortunata per Rombi di Romagna: "Valorizziamo i team locali, clima di festa tra amici"

ForlìToday è in caricamento