Sport

MotoGp a Misano, Dovizioso predica calma dopo il venerdì: "Sono contento. Possiamo migliorare"

"Abbiamo fatto progressi tra il primo e il secondo turno", osserva Dovizioso, prendendo ancora una volta il responso delle lancette

Andrea Dovizioso predica tranquillità. "E' venerdì, non c'è motivo di arrabbiarsi quando sappiamo che possiamo migliorare". Il forlivese ha archiviato il venerdì di Misano con l'ottavo tempo, ad oltre un secondo dal miglior crono realizzato dalla Yamaha di Maverick Vinales. "Abbiamo fatto progressi tra il primo e il secondo turno", osserva Dovizioso, prendendo ancora una volta il responso delle lancette. Al momento pare la Yamaha la moto da battere; ma se sul giro secco la Ducati ha sofferto il poco grip, plafonandosi nelle prestazioni, di tutt'altra cosa è il discorso sul ritmo sulla distanza. Quindi sarà importante partire il più avanti possibile per poi approcciare una gara d'attesa e d'attacco.

Che approccio hai avuto a queste libere?
Sinceramente dopo il test ero parecchio preoccupato, ma abbiamo imparato a prendere i risultati con non troppa importanza. Quindi abbiamo cercato di arrivare a Misano sereni e tranquilli. Siamo quindi partiti consapevoli che c'era da recuperare e si è visto anche nelle prime libere. Ma nel pomeriggio siamo migliorati e non era facile, considerando che la pista offre poco grip.

Quindi come ti ritieni?
Molto contento, ma non basta. Riuscire a migliorare così tanto in due turni dopo aver fatto due giorni di test secondo me è frutto del buon lavoro e di quanto bene ci conosciamo io e il mio gruppo. Credo che abbiamo preso la direzione giusta.

Ci sono ancora due turni di libere prima delle qualifiche...
Vogliamo fare prove di set-up. Nei test si prova tanto, ma poi le condizioni non sono uguali al weekend di gara. Quindi non ha troppo senso lavorare così tanto per preparare un gran premio.

Quale può essere un obiettivo realistico per la qualifica, visto che sul giro secco siete più in difficoltà?
In questo momento mi preoccupa più il terzo turno, decisivo per il Q2. E' venerdì ed è troppo presto per fare pronostici. Stiamo ancora studiando e dovremo decidere nei dettagli come impostare il programma di lavoro. Dobbiamo cercare di restare il più sereni possibile.

Ci spieghi questa tua calma?
E' frutto dell'esperienza. Ho imparato che arrabbiarsi il venerdì non porta a nulla quando c'è la possibilità di migliorare. Abbiamo fatto progressi tra un turno e l'altro. E' già una nota positiva, considerando a come eravamo messi nei test. Cercheremo di portare a casa il massimo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp a Misano, Dovizioso predica calma dopo il venerdì: "Sono contento. Possiamo migliorare"

ForlìToday è in caricamento