rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Basket

L'Unieuro vuole reagire. Ma al Palafiera arriva una San Severo col vento in poppa e il miglior 'cannoniere' del girone

Domenica al Palafiera arriverà San Severo, squadra di primo livello allenata da coach Luca Bechi

Mettersi definitivamente alle spalle il ko contro Cento. Per la Pallacanestro Forlì 2.015 inizia una settimana ricca di appuntamenti e di basket giocato, con tre gare in sette giorni. Domenica al Palafiera arriverà San Severo, squadra di primo livello allenata da coach Luca Bechi che occupa la quinta posizione con 20 punti e che ha iniziato il 2022 con quattro vittorie nelle cinque partite disputate, l'ultima recente contro il Kleb Basket Ferrara.

L'analisi degli avversari

È Ty Sabin il leader assoluto dei pugliesi, che segna 24.1 punti a partita (miglior marcatore di tutta la Serie A2) tirando con il 45% da tre punti, il 54% da due, l'85% dalla lunetta e distribuendo 3.5 assist a gara. L’unico altro giocatore in doppia cifra di media è Lorenzo Tortu (14.3 di media, con il 54% dal pitturato e 29% dall'arco), mentre Samuele Moretti è il miglior rimbalzista (6.7 a gara), e Matteo Piccoli è il giocatore che ruba più palloni in tutto il campionato (2.8 rubate di media).

I pugliesi tirano con il 50% di precisione da due e 37% dalla distanza, per una media di 78,5 punti a partita, recuperando 9.8 palloni e distribuendo ben 14.3 assist. La compagine di Bechi in trasferta vanta quattro vittorie e quattro sconfitte, mentre in casa sei vittorie su otto partite disputate. Al Palafiera i gialloneri arriveranno forti delle vittorie contro Fabriano, Stella Azzurra e Ferrara.  A queste si aggiunge il successo contro Chieti, mentre l’unica sconfitta è arrivata sul campo di Nardò.

"San Severo ha uno stile di gioco molto veloce in transizione, che mette in risalto i punti di forza offensivi dei loro giocatori - è l'analisi dell'assistente allenatore Paolo Ruggeri -. Senza fare torto a nessuno, molti attacchi passano per Ty Sabin, che è in uno stato di forma incredibile e che sta facendo partite veramente importanti.  Da parte nostra, siamo uniti, motivati e arrabbiati e dovremo fare valere la nostra fisicità e giocare una gara di sostanza e concentrazione sui due lati del campo, mettendo in pratica ciò per il quale abbiamo lavorato in allenamento".

"Affrontiamo una delle grandi sorprese del campionato, una squadra che sta facendo un percorso importante, guidata da un allenatore che conosco bene per avere condiviso con lui oltre 15 anni del mio percorso cestistico - sono le parole di capitan Jacopo Giachetti -. Noi veniamo da una partita nella quale nulla è andato per il verso giusto, e vogliamo reagire. Dobbiamo giocare una gara importante, senza pensare ad alibi, scusanti, infortuni o assenze, e scenderemo in campo per portare a casa la vittoria davanti al nostro pubblico".

All'andata il colpo firmato Hayes

All'andata la squadra di Dell'Agnello trovò il successo fuori casa, spinta da quel Kenny Hayes che non c'è più (ben 28 punti) e concedendo con una grande difesa appena 58 punti. Era il 7 novembre ed i biancorossi stavano trovando la giusta strada (e la vittoria contro Scafati ne era stata una conferma) prima che l'americano - prima punta designata del progetto fino al divorzio consensuale maturato per le questioni legate alle norme anti-covid - si infortunasse. Ora è un'altra Unieuro, alla ricerca di una nuova identità e certezze. Un'eventuale vittoria, allo stato attuale e con un americano in meno, avrebbe il sapore di un piccolo miracolo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Unieuro vuole reagire. Ma al Palafiera arriva una San Severo col vento in poppa e il miglior 'cannoniere' del girone

ForlìToday è in caricamento