Calcio, il Forlì sfida la sua bestia nera Sammaurese: "Vincere sarebbe una prova di maturità"

La prevendita per gli unici 555 posti disponibili (come da dpcm il 15% della capienza totale dell'impianto) è andata bene con i tagliandi che sono praticamente terminati

Dopo la batosta di Agliana,  il Forlì di mister Giuseppe Angelini ritorna sul prato familiare dello stadio "Morgagni " per tornare in carreggiata e affrontare la Sammaurese dell'ex Thomas Bonandi e Stefano Protti,  ultima in classifica con zero punti realizzati nelle precedenti gare: "Le nostre motivazioni dovranno essere superiori alle loro, perché non avranno le qualità delle prime della classe ma la loro fame di punti li porterà a trovare altre risorse - attacca un mister Angelini determinato a mantenere il trend positivo casalingo che il Forlì si porta dietro da anno scorso -. La batosta di Agliana ci ha fatto capire cosa ci manca sul piano della nostra crescita, ma contro la Sammaurese sarà un match completamente diverso perché affrontaremo un avversario che non ha ancora portato punti a casa, hanno subito molti goal e giocheranno con una grande aggressività".

"Vincere sarebbe una bella prova di maturità e di consapevolezza, perché la sconfitta che ci portiamo sulle spalle la dobbiamo cancellare immediatamentea", evidenzia. Nei galletti ancora assenti Biasiol che si sta allenando a parte ed è prossimo al rientro in gruppo, Croci che ha subito domenica scorsa una piccola lesione muscolare al polpaccio e Pavani. "Non apporterò grossi cambiamenti sul piano tattico perché il gioco c'è e si vede, ho qualche indecisione sugli interpreti perché tutti meritano di giocare per l'impegno che mettono in allenamento quindi mi riservo di pensarci ancora un pò sulla formazione da schierare, ma resta il fatto che non dobbiamo sbagliare", prosegue.

Nel frattempo il Forlì comunica che la prevendita per gli unici 555 posti disponibili (come da dpcm il 15% della capienza totale dell'impianto) è andata bene con i tagliandi che sono praticamente terminati e invitando i tifosi a presentarsi con anticipo ai cancelli per evitare assembramenti (calcio d'inizio ore 14:30). I Convocati: De Gori,  Barducci,  Zamagni, Sedioli, Beduschi, Vesi, Bedei, Gkertsos, Ballardini,  Baldinini, Polini, Battaglia,  Corigliano, Gasperoni, Buonocunto, Akammadu, Ferrari, Pozzebon, Giacobbi e Carlucci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Sciagura in viale dell'Appennino: pedone muore travolto sulle strisce pedonali

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • L'annuncio di Bonaccini: "L'Emilia-Romagna torna "zona gialla" da domenica"

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

Torna su
ForlìToday è in caricamento