Forlì Calcio, biancorossi agli ordini di mister Beppe Angelini: si riparte a porte chiuse

La scelta è stata fortemente voluta dal nuovo mister che dovrà gioco forza riattivare le gambe e il fisico dei calciatori che da ben sei mesi ormai non effettuano allenamenti regolari e di gruppo

Ripartirà lunedi pomeriggio alle 17 la stagione 2020-2021 per il Forlì Calcio; la nuova gestione targata Giuseppe Angelini, inizierà infatti con largo anticipo rispetto alle prime partite ufficiali che si disputeranno il 20 settembre con il turno preliminare di Coppa Italia e il 27 settembre con la prima giornata del campionato dilettanti. La scelta è stata fortemente voluta dal nuovo mister che dovrà gioco forza riattivare le gambe e il fisico dei calciatori che da ben sei mesi ormai non effettuano allenamenti regolari e di gruppo.

In realtà buona parte della squadra si era già ritrovata in data 28 luglio quando solo i calciatori residenti in regione, si erano potuti ritrovare all'ombra dello stadio "Morgagni" per i primi test atletici seguendo le disposizioni emanate dalla Federazione contro la diffusione del Covid-19.

Il primo ritrovo quindi di tutta la rosa attualmente a disposizione  si terrà nel centro sportivo di Viale Roma all'antistadio 1, ma rigorosamente a porte chiuse per evitare qualunque tipo di assembramento al di fuori del rettangolo verde. Saranno 29 al momento i giocatori convocati fra cui anche Mattia Gasperoni attaccante classe '99, non ancora ufficializzato dal Forlì perché in attesa di liberarsi dal Cattolica.

La rosa

PORTIERI: De Gori, Barducci, Stella, Mordenti
DIFENSORI: Bedei, Beduschi, Biasiol, Croci, Marzocchi,  Gkertsos,  Sedioli, Vesi, Zamagni, Muccioli,  Giacobbi
CENTROCAMPISTI: Albonetti, Baldinini,  Ballardini,  Buonocunto,  Carlucci, Polini, Nisi, Piva, Mangalagiu
ATTACCANTI: Zabre, Amaducci, Gasperoni, Minella, Pozzebon

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con il ritorno della neve a bassa quota: le previsioni e l'allerta meteo

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

  • La morte improvvisa dell'infermiere Maurizio: "La sua umanità e il suo sorriso resteranno vivi ed indelebili nei nostri cuori"

  • Coronavirus, palestre ancora chiuse. "Contagi ancora alti. La riapertura è lontana"

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

Torna su
ForlìToday è in caricamento