rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Sport

Un felice Natale per il Forlì e scivolone alle spalle: cinquina al Delta Rovigo

Come nelle giornate migliori il Forlì parte fortissimo e nei primi dieci minuti mette già una seria ipoteca sui tre punti. Nocciolini prima di destro poi di testa sigla il vantaggio

Il Forlì si riprende dopo lo scivolone di domenica scorsa e vince ampiamente contro i veneti del Delta Rovigo. Il risultato finale, 5 a 1 per i biancorossi, non lascia dubbi sul dominio totale che i ragazzi di Massimo Gadda hanno avuto sulla partita. Come nelle giornate migliori il Forlì parte fortissimo e nei primi dieci minuti mette già una seria ipoteca sui tre punti. Nocciolini prima di destro poi di testa sigla il vantaggio. Al 20' primo squillo ospite su punizione con Pera ma la palla termina alta.

Al 25' Tentoni lancia Turchetta che viene atterrato in area in maniera irregolare ma l'arbitro lascia correre. Proprio nell'occasione il giocatore del Forlì rimasto a terra verrà poi sostituito con Peluso per infortunio. Si valuteranno le sue condizioni nei prossimi giorni, si spera nulla di grave. Col Forlì in dieci in attesa del cambio il Delta Rovigo parte in contropiede ed è Merelli che si rende protagonista chiudendo lo specchio della sua porta. Altra grossa occasione sempre con uno scatenato Nocciolini che su lancio millimetrico del nuovo arrivato Spinosa, sfiora l'incrocio. Nel finale di tempo è Adobati a chiudere proprio all'ultimo secondo su Pera che stava per calciare a rete.

Ripresa subito vivace e col Forlì che non lascia scampo ad un Delta Rovigo frastornato: è sempre Nocciolini il protagonista che servito da Tentoni timbra la sua tripletta personale. Al 55' il Forlì prova a chiudere definitivamente i conti con Personè che sigla una bellissima rete su assist di Nocciolini. Ma il Delta non ci stà e prova una timida reazione,  riuscendo però a trovare un penalty: Pera dal dischetto non sbaglia. Girandola di cambi nel frattempo per i galletti, Angeli per Lo Russo e Bergamaschi per un Nocciolini che riceve una meritata standing ovation.

E all'86' Tentoni mette la ciliegina sulla torta con una bella azione personale condita da una rete altrettanto bella. Termina con una valanga di reti quindi l'ultimo incontro casalingo del Forlì in questo 2015 che potrà così programmare al meglio il girone di ritorno e permette a tifosi e staff di passare un Natale sereno. "I ragazzi mi hanno sorpreso - rivela Gadda -. Sono due tre settimane che non avevo le stesse sensazioni delle partite precedenti, era un momento un po’ così, con i due pareggi e la sconfitta delle ultime giornate. Non  mi aspettavo una prestazione del genere”.

Il mister fa un bilancio del girone di andata, con un occhio all’anno nuovo: “Tolto il Parma noi, l’Altovicentino e il San Marino siamo stati le squadre migliori. Poi il girone di ritorno sarà durissimo. Molte volte è diverso rispetto all’andata, ci sono le squadre dietro che rincorrono, si accumula la fatica, ci sono tante variabili in un campionato”.

Per sapere qualcosa sulle condizioni di Turchetta, uscito per infortunio nel primo tempo dopo una grande prestazione,  bisognerà aspettare: “Siamo un po’ preoccupati per Gianluca, ha avuto un infortunio al ginocchio. Speriamo non sia una cosa lunghissima, dobbiamo aspettare due-tre giorni per sapere”.Come annunciato è sceso in campo il nuovo acquisto Marco Spinosa: “Ha dimostrato personalità, ha giocato tranquillo con un’ottima gestione della palla e delle buone giocate”.

“Mi hanno mandato in albergo ieri perché Capellupo non stava bene - racconta Nocciolini -. Ha portato  fortuna, ho chiesto se nelle prossime partite mi lasciano sempre in albergo”. Un girone di andata molto positivo per il bomber, che arriva al giro di boa con 14 reti segnate: “è un mix di  fattori che mi fa fare così bene. La fiducia dello staff tecnico, dei compagni, il gruppo che siamo. Cose che ti fanno dare qualcosa in più in campo”. 

I cronisti gli chiedono se nel periodo di mercato gli sia giunta qualche richiesta di trasferimento: “Per ora l’unica richiesta è quella del mio babbo per lavorare al ristorante durante le vacanze” dice sorridendo.L’ultima domanda è sul suo rapporto col mister: “Ogni tanto con Gadda ci litigo ancora. Lui mi chiede sempre di fare le cose semplici, ma lo fa a fin di bene. Ogni tanto mi riprende se provo a fare la giocata. Il merito della mia condizione è anche suo”.

Tommaso Tentoni, che sabato assieme a Davide Merelli è andato a trovare i compagni della Primavera dell’Atalanta impegnati a Cesena, racconta: “È stata la mia miglior partita, non solo per il goal. Abbiamo fatto tutti bene, poi è naturale che  anche il singolo venga fuori”. Per il giovane centrocampista l’avvio di partita ha sorpreso gli ospiti: “Non mi aspettavo un Delta Rovigo così. Pensavo a una partita più difficile. Probabilmente i due goal iniziali li hanno colti di sorpresa e poi noi  abbiamo gestito bene la partita”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un felice Natale per il Forlì e scivolone alle spalle: cinquina al Delta Rovigo

ForlìToday è in caricamento