rotate-mobile
Sport

Fulgor Libertas, è rompete le fila: se ne va anche Bruttini

Dopo Saccaggi (andato a Casalpusterlengo) oggi ha cambiato casacca il pivot Davide Bruttini (direzione Torino). E c'è chi ancora spera in Boccio...

Dato come premessa che Boccio oggi non si è neppure presentato all'appuntamento con l'Ente Fiera per saldare il pregresso accumulato negli anni per l'uso del PalaFiera – cosa volete, una sciocchezza che è costata l'ira del Comune e i lucchetti alle porte della casa del basket forlivese; situazione che, semmai ci saranno i danari per provare a rimediarla, richiederà un'opera di mediazione e ricucitura che neppure Cavour potrebbe – detto ciò, l'ultimo giorno del 2014 passerà agli annali per il secondo addio ufficiale in casa Fulgor Libertas. Dopo Lorenzo Saccaggi, accasatosi ieri all'Assigeco Casalpusterlengo, oggi è il turno dei saluti per Davide Bruttini che, ottenuto il nulla osta della FL, ha firmato con la PMS Torino, team alla ricerca di un centro di valore per tamponare la cessione a Pistoia di Valerio Amoroso. Ma per fortuna non ci sono solo meste notizie. Venerdì prossimo, infatti, certo come che l'acqua bagna, la sempre coerente dirigenza Fulgor Libertas, ha promesso che provvederà a saldare uno stipendio ai tesserati e a chiudere tutte le pendenze il 10 gennaio. La dead-line è posticipata, dunque, al 2 gennaio. Se non accadrà nulla come molto probabile, Forlì sparirà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fulgor Libertas, è rompete le fila: se ne va anche Bruttini

ForlìToday è in caricamento