Lunedì, 2 Agosto 2021
Sport

Mostruoso Lawson: Forlì si sbrana gli squali di Roseto e fa 4 su 4

Un mostruoso Kenny Lawson con 29 punti ha trascinato l'Unieuro Forlì a Roseto contro gli Sharks per 89-94

Quattro su quattro. Un mostruoso Kenny Lawson con 29 punti ha trascinato l'Unieuro Forlì a Roseto contro gli Sharks per 89-94. È stata una partita molto equilibrata e mai scontata: da un lato c'erano Wesley Person (70% da 3) e il veterano Franko Bushati, con le sue bombe "matte", a tenere in scia gli squali. Ottima la prestazione di Melvin Johnson, un altro giocatore rispetto a quella della prima esperienza mercuriale. È stata per Forlì una grande partita senza i titolari Daniel Donzelli e Jacopo Giachetti, quest'ultimo out all'ultimo momento per un risentimento miofasciale alla coscia destra. Domenica servirà un Palafiera gremito: all'ora di pranzo c'è la sfida al vertice contro la Poderosa. È sarà un'altra partita. La squadra di coach Giorgio Valli continua a dividere la vetta con Montegranaro e Bologna. 

La partita

Primi minuti sono decisamente godibili e divertenti. È un altro Lawson rispetto a quello di domenica, incendiando la retina e mettendo a referto subito 9 punti. Una schiacciata di De Laurentiis e una tripla di Johnson portono avanti Forlì 9-14. Lawson è scatenato e sul 9-16 costringe Roseto al primo time out. I biancorossi firmano il primo massimo vantaggio di +10, poi si sveglia Person e riporta gli squali a -2 (19-21), costringendo Valli al timeout. Si riparte con altri quattro punti di Lawson, ma è un botta e risposta. Il primo quarto si chiude con i romagnoli avanti 25-29 con il 66.7% al tiro.

Lawson è scatenato e inizia il secondo quarto con una tripla, ma gli Sharks si scatenano. L’ex Simone Pierich fa 3/3 dalla lunetta, poi le due triple di Pierich e Bushati permettono agli abruzzesi di operare il primo sorpasso (39-36), coincidente con i minuti di riposo che Valli concede a Lawson. Ma quando l’americano rientra fa subito 20 con un 3/3 dalla distanza (41-39) che certifica la sua serata di grazia. Alla pioggia di triple partecipa attivamente anche Johnson: è suo il 44 pari al 17’30. Punteggio altissimo con gli attacchi che mantengono percentuali da capogiro (Person 17 con 5/6 da tre, Lawson 22) e fanno divertire il pubblico del Pala Maggetti. Una corrida che si chiude con Roseto avanti di 3. 

Il ritorno dagli spogliatoi comincia nel segno di Lawson e con un libero di Bonacini per il 54 pari. Marini firma il parziale di 5-0, interrotto da Sherrod. Forlì rimette il naso avanti con una bomba del suo 23. Si gioca dall'arco, con De Laurentiis, positivo anche mercoledì sera, a rispondere a Person. Dopo 5.25 il parziale è di 11-17 (65-68). E quando Marini fa 0/2 dalla lunetta Bushati non si fa pregare: canestro, fallo e 68 pari sul tabellone.  

L'ultimo quarto inizia all'insegna dell'equilibrio, con le due squadre in perfetta parità. È Oxilla a segnare un break di 4-0, ma è immediata la replica di Akele. Sul 75-77 dopo 4.12 Valli chiama il timeout. La sfida si infiamma con un continuo "bombardamento" da ambo i lati e Lawson a firmare il +5. La schiacciata di Sherrod permette a Roseto di rimettere il naso avanti, ma quando la palla scotta i biancorossi diventano tigri: Marini, Bonacini e Lawson infilano tre triple consecutive che fanno barcollare Roseto, per il +5 (84-89) a un minuto dalla fine.

Person prova a riaprirla con la tripla dell’87-89, Marini perde la maniglia in attacco e Roseto ha in mano la palla del pareggio, ma davanti a Franko Bushati si staglia gigantesca la sagoma di Kenny Lawson: stoppata e poi fallo di Akele su capitan Bonacini, che fa 2/2 dalla lunetta e, imitato da Johnson, chiude la contesa. Talento, esperienza, forza e coraggio: c’è tutto nella quarto sinfonia suonata al Pala Maggetti dagli uomini di Valli, che al termine di un match giocato punto a punto con Pierich e compagni la spuntano grazie ad un finale di clamorosa personalità diffusa. Domenica servirà un'Unieuro Arena in versione bolgia: c'è Montegranaro.

Tabellino

Roseto Sharks – Unieuro Forlì 89-94 (25-29, 54-51, 69-69)
ROSETO SHARKS: Person 25, Rodriguez 6, Ianelli ne, Penè, Nikolic 2, Eboua, Bayehe, Sherrod 16, Akele 13, Panopio, Pierich 10, Bushati 15. All. D’Arcangeli. 
UNIEURO FORLÌ: Tremolada, Marini 14, Bonacini 10, Dilas 3, Piazza ne, Fabiani ne, Oxilia 8, Lawson 29, De Laurentiis 8, Johnson 17. All. Valli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostruoso Lawson: Forlì si sbrana gli squali di Roseto e fa 4 su 4

ForlìToday è in caricamento