menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp, dopo la delusione Dovizioso torna in pista: "Poche differenze vecchio e nuovo telaio"

All'indomani del Gran Premio di Catalogna, dominato da Jorge Lorenzo, i piloti di MotoGp sono stati impegnati in una giornata di test nella quale lo spagnolo ha ribadito la propria supremazia con il crono di 1'41"904

All'indomani del Gran Premio di Catalogna, dominato da Jorge Lorenzo, i piloti di MotoGp sono stati impegnati in una giornata di test nella quale lo spagnolo ha ribadito la propria supremazia con il crono di 1'41"904, 51 millesimi più rapido della Ducati di Nicky Hayden. Il due volte campione del mondo, insieme al compagno di squadra Valentino Rossi, non hanno provato il "cambio seamless", adottato dalle Honda di Dani Pedrosa e Marc Marquez (che proveranno ad Aragon).

C'era curiosità per il ritorno in pista della Suzuki Test Team, che ha macinato chilometri con il suo collaudatore Randy de Puniet. Cinquantasei giri per Andrea Dovizioso, che ha confrontanto il telaio standard della sua GP13 con la versione 'laboratorio'. "Dobbiamo ancora decidere quale usare, ma la differenza è molto piccola", evidenzia il pilota di Forlì.

"Come nei test di Jerez e del Mugello, il nuovo telaio sembra essere meglio in inserimento di curva ma si muove un po’ di più in uscita - analizza il portacolori della Ducati -. Sia i lati positivi, sia quelli negativi sono minimi, quindi adesso decideremo con quale telaio andremo ad Assen, ma non ci sono cambiamenti importanti e per me non cambierà tanto usare l’una o l’altra, in attesa dei nuovi pezzi.”

“Dopo la gara deludente, abbiamo avuto alcuni segni di miglioramento.- osserva Bernhard Gobmeier, direttore Generale Ducati Corse -. Abbiamo provato tante cose riferite al motore, alle gomme e al telaio. In merito a quest’ultimo stiamo ancora valutando i dati e decideremo quale usare ad Assen nei prossimi giorni.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento