Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport

MotoGp, il divorzio Yamaha-Vinales innesca un clamoroso ribaltone: Dovi sulla M1?

Secondo i media specializzati, lo scossone provocato dal divorzio di Vinales spalancherebbe le porte del 36enne forlivese in Yamaha

Yamaha e Maverick Vinales si sono ufficialmente separati. Lo spagnolo, che nel 2022 sarà pilota ufficiale Aprilia, liberato dalla Casa di Iwata, proverà probabilmente la RS-GP in occasione dei test di Misano Adriatico del 31 agosto e 1 settembre, quando tornerà in pista anche Andrea Dovizioso. Il contratto del forlivese con la Casa di Noale scadrà proprio al termine dei collaudi sul tracciato rivierasco. Ed è qui che si apre il rebus: con Aprilia che ha ufficializzato la coppia 2022 (Aleix Espargaro al fianco di Vinales), Dovizioso potrebbe proseguire come collaudatore di lusso, oppure virare per altre mete.

Secondo i media specializzati, lo scossone provocato dal divorzio di Vinales spalancherebbe le porte del 36enne forlivese in Yamaha. Non nella squadra ufficiale Monster, dove ad affiancare Fabio Quartararo ci sarà Franco Morbidelli, ma in quella del team SRT, che dal prossimo anno sarà orfano dello sponsor Petronas. L'ex ducatista avrebbe comunque una M1 'ufficiale'. Ma Dovizioso potrebbe persino tornare in pista già in questa stagione al fianco di Valentino Rossi. Infatti il ribaltone prevederebbe Morbidelli ufficiale sin da subito dal Gran Premio di Aragon del 12 settembre.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, il divorzio Yamaha-Vinales innesca un clamoroso ribaltone: Dovi sulla M1?

ForlìToday è in caricamento