menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dovizioso, settimo, non al top della condizione fisica dopo una caduta nelle FP1

Dovizioso, settimo, non al top della condizione fisica dopo una caduta nelle FP1

Motogp, prime libere al Mugello. Sorride Rossi, terribile caduta per Marquez

Un mix di forti emozioni la prima giornata di prove libere del Gran Premio d'Italia classe MotoGp, al Mugello. Il podio del venerdì è tutto Yamaha

Un mix di forti emozioni la prima giornata di prove libere del Gran Premio d'Italia classe MotoGp, al Mugello. Il podio del venerdì è tutto Yamaha, con Jorge Lorenzo che solo all'ultimo minuti ha cancellato dalla cima più alta dei tempi il compagno di squadra Valentino Rossi. Il campione del mondo spagnolo, che nel 2012 aveva dominato in versione "Black Mamba", ha fermato il cronometro in 1'48"375, appena 34 millesimi più rapido di Rossi.

Occhi di fuoco sin dalla prima tornata per il nove volte campione del mondo, sulla pista che ha visto il "Dottore" primeggiare per ben sette volte consecutivamente dal 2002 al 2008. Giro dopo giro Rossi ha abbassato il limite, perdendo la leadership solo alla bandiera a scacchi. Ma quel che più conta è il passo gara, che, se confermato, gli consentirà di lottare di certo per il podio.

Bene anche la Yamaha del team Tech 3 di Cal Crutchlow, terza col crono di 1'48"672, davanti alla Ducati dello statunitense Nicky Hayden (1'49''377) e alla Honda dello spagnolo Dani Pedrosa (1'49''383). Sesta piazza per Andrea Iannone che, con la sua Ducati Pramac, ha girato in 1'49''467 facendo meglio della rossa di Andrea Dovizioso (1'49''543).

Il romagnolo, caduto nella prima sessione alla staccata della San Donato, è sceso in pista nonostante diversi dolori al collo. Brutto spavento per Marc Marquez, carambolato ad oltre 250 chilometri orari in fondo al rettilineo. Il vincitore di Austin ha perso il controllo della sua RC213 numero 93 non appena ha scollinato il rettilineo del box, poco prima di affrontare la staccata della San Donato. Per il talento spagnolo un colpo al mento e qualche abrasione.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento