rotate-mobile
Sport

Il derby della via Ravegnana finisce in pareggio. Tafferugli dopo la partita

Alla spettacolare rete di Nocciolini per il Forlì ha risposto un minuto più tardi Ambrosetti con forti proteste dei biancorossi che sostenevano che sul cross del pareggio la palla fosse uscita.

Finisce 1 a 1 il derby della via  Ravegnana fra Ravenna e Forlì con i galletti che possono recriminare per le tante occasioni avute e non concretizzate. Alla spettacolare rete di Nocciolini per il Forlì ha risposto un minuto più tardi Ambrosetti con forti proteste dei biancorossi che sostenevano che sul cross del pareggio la palla fosse uscita.

LA CRONACA.  Il Forlì parte subito forte e al terzo minuto si divora già il vantaggio con Cola  che spara alto da distanza ravvicinata. Al 13° minuto invece è Nocciolini che con una rovesciata fantastica porta in vantaggio i galletti.  Non passa neanche un minuto e il Ravenna pareggia grazie ad Ambrosetti che sotto misura la mette dentro. Ma il Forlì non si scompone e ricomincia a macinare azioni : Enchisi,  Nocciolini e Tentoni sfiorano più volte la rete del vantaggio. Ravenna molto chiuso che prova a ripartire in contropiede e Forlì padrone del campo nella prima parte di gara.

Ripresa coi bizantini che provano a tenere un pò più il pallino del gioco e riescono ad impensierire Merelli in un paio di occasioni, ma la palla più importante arriva sempre sui piedi di Nocciolini che centra una traversa clamorosa al 66° minuto. La partita scivola così verso la fine con le squadre stanche e che tentano con azioni sporadiche di portarsi a casa l'intera posta in palio. Finisce  così con un pareggio uno dei derby più sentiti in Romagna. A fine gara si segnalano tafferugli fra i tifosi delle due squadre e la polizia. Dopo un paio di cariche la situazione pareva essere tornata alla normalità ma non si escludono conseguenze per i tifosi fermati.

L'ALLENATORE - Massimo Gadda non nasconde un po’ di rammarico per il pareggio al Benelli contro il Ravenna nelle prime dichiarazioni a caldo: “Abbiamo avuto tre-quattro occasioni clamorose, c’è un po’ di rammarico però il calcio è così. È chiaro che volevamo vincere, ci abbiamo provato in tutti i modi . Sono contento perché la squadra ha dimostrato ancora una volta il suo spessore. Giocatori di qualità, una buona prestazione, organizzazione di gioco e un ottimo atteggiamento”. Il Forlì concede due punti alla capolista, ma questo non preoccupa:  “Vogliamo fare un campionato di avanguardia. Ci accostano come l’anti-Parma perché siamo secondi, ma io credo che sia difficilmente avvicinabile da tutti. Noi vogliamo stare lì davanti, ma nessuno ci ha chiesto di vincere”.

Sul goal subito forse la palla era uscita dal campo: “I ragazzi mi hanno detto che la palla era fuori, l’errore è stato fermarsi pensando che l’azione fosse finita”. Il centrocampo biancorosso è stato affidato a tre giovani, e Gadda è soddisfatto della prestazione: “Tentoni ed Enchisi sono due garanzie. Anche Bergamaschi è un 93, è giovane anche se considerato già over. Sono contento di loro e di tutti gli altri”.Davanti ai cronisti è arrivato poi Fabio Adobati, che ha subito detto la sua sul goal subito: “La palla era fuori, l’hanno detto anche Ballardini e Petrascu”. Il Forlì domenica prossima affronterà il San Marino, vittorioso in casa contro la Ribelle.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il derby della via Ravegnana finisce in pareggio. Tafferugli dopo la partita

ForlìToday è in caricamento