menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Rugby Forlì brilla contro l'Albania

Comincia con una convincente vittoria sulla giovane nazionale albanese la stagione agonistica del Rugby Forlì che regala spettacolo e 30 minuti di rugby veramente di ottima fattura

Comincia con una convincente vittoria sulla giovane nazionale albanese la stagione agonistica del Rugby Forlì che in uno Stadio del Rugby Inferno Monti stracolmo di spettatori, circa 400, regala spettacolo e 30 minuti di rugby veramente di ottima fattura. Pronti via ed è già meta per Forlì con Benvenuti, il migliore in campo, che con un calcio a seguire riesce ad arrivare per primo ed a schiacciare in area di meta. Dall'estrema sinistra Giardini non sbaglia la trasformazione ed il punteggio è subito 7 a 0 per i biancorossi.
 
La partita scivola via piacevole ed intensa grazie al gran ritmo ed alle poche interruzioni del gioco e dopo pochi minuti i biancorossi segnano ancora, stavolta con Nicola Marzocchi che si invola sull'out sinistro, semina un paio di avversari e schiaccia quasi in mezzo ai pali. Sempre Giardini dalla piazzola non fallisce e Forlì, dopo neanche 10', è già sul 14 a 0. Gli ospiti iniziano ad ingranare sfruttando anche la supremazia fisica di qualche elemento ed iniziano a macinare fasi dentro ai 22 dei padroni di casa. Al termine di una multifase attorno alla mischia il pack albanese trova il varco giusto per segnare a ridosso dei pali per cui, con la facile trasformazione, dopo 15 minuti di gioco il tabellone dice Forlì 14 Albania 7.
 
 
Neanche il tempo di rifiatare un attimo che sempre Benvenuti, sempre con un calcio a seguire,  trova la seconda marcatura di giornata sempre in mezzo ai pali per cui con la facile trasformazione di Giardini si conclude il primo dei 3 tempi da 20 minuti con gli Aquilotti Biancorossi in avanti per 21 a 7. Nella seconda frazione di gioco il ritmo si mantiene alto e l'incontro piacevole, ma l'insolito caldo (32° alle 18.30 di metà settembre) ed i grandi carichi di lavoro nelle gambe degli atleti delle due formazioni costringono i giocatori a diversi errori così la frazione, seppur piacevole, si conclude senza marcature.
 
Nella terza ed ultima frazione Coach Balzani metti in campo tutti i giocatori a disposizione e cambia ben tredici quindicesimi di squadra. Il ritmo inizia a calare e gli ospiti alzano sempre più il baricentro finché non riescono a segnare a pochi minuti dalla fine sempre con una serie di raccoglie e vai che scardinano il muro forlivese. Con la trasformazione mancata il punteggio si fissa sul 21 a 12 che non varierà  più per i restanti 5 minuti di gioco, quando l'ottimo direttore di gara, il Signor Borraccetti, manda tutti al Terzo Tempo.
 
Una giornata eccezionale perfetta sotto tutti i punti di vista con un pubblico mai visto a Forlì e con uno spettacolo in campo offerto dalle due squadre degno delle migliori aspettative, veloce e duro ma mai oltre le righe. Anche il Coach biancorosso, a termine della partita, commenta la prestazione
dei sui ragazzi: "Un incontro ben interpretato che evidenzia come il gruppo abbia capito che in mancanza di chili e centimetri bisogna andare a giocare in velocità. Il ritmo impresso al gioco dai mediani Benvenuti prima e Di Criscio poi ha aiutato il nostro piano di gioco. Ora dobbiamo vedere solo come
reagiremo sui campi pesanti, ma credo che il solco tracciato da seguire sia quello giusto". Prossimo impegno per i forlivesi sabato 24 settembre a Ravenna in un quadrangolare con Rimini, Ravenna e Città di Castello.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento