menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Si entra bambini e si può uscire campioni": il Circolo Tennis Villa Carpena si racconta in un video

Il vicesindaco Mezzacapo, lodando l'iniziativa, ha guarda avanti: “A poco più di un mese di distanza dalla fine del torneo ATP stiamo già pensando alla prossima edizione

Un video per celebrare un'annata straordinaria per il tennis forlivese e per il Circolo Tennis di Villa Carpena. Per ricordare quanto di buono è stato fatto, ma soprattutto un video che vuole emozionare, vuole far sognare perché soprattutto in questo momento i sogni non vanno spenti ma vanno tenuti più vivi che mai. E' questo il messaggio principale del video “Tennis, passione infinita”, presentato nella sala Vip dell'aeroporto di Forlì alla presenza del suo ideatore, Ferruccio Tassinari (consigliere del circolo), della presidentessa Angela Bonoli, del vicesindaco con delega allo sport Daniele Mezzacapo e di Alberto Casadei, direttore della scuola Sat della struttura.

Il video, con musica ed immagini di Lorenzo Fantini e testo e voce del giornalista Stefano Benzoni, “vuole mostrare come nel nostro circolo si entra bambini e si può uscire campioni d'Italia”, come ha detto Tassinari. Infatti le immagini rappresentano la perfetta cornice ad una stagione indimenticabile per Villa Carpena. Che, dopo aver organizzato in luglio i campionati italiani Under 13 ed aver ospitato in settembre per la prima volta nella storia della città di Forlì un torneo Challenger 100 ATP (vinto dal promettentissimo Lorenzo Musetti), nell'ultimo fine settimana di settembre ha visto la sua rappresentativa del 2006 conquistare ad Alassio il titolo di campione d'Italia Under14: un successo storico per Carpena che a livello giovanile non aveva mai ottenuto un risultato così importante, mentre a livello assoluto aveva conquistato il suo unico scudetto a squadra con la Serie A nel 1983.

I protagonisti del bellissimo risultato sono stati Lorenzo Angelini, Riccardo Ercolani e Matteo Monti. Ragazzini che il maestro Casadei si può dire abbia tennisticamente allevato: “Quando pensi che un ragazzo come Lorenzo Angelini ha preso in mano per la prima volta una racchetta nel nostro circolo quando aveva 4 anni ed ora è campione d'Italia, beh vi posso assicurare che la soddisfazione è enorme”. Ed è stato forse anche per merito suo e dei suoi compagni, oltre alla rilevanza avuta dal torneo Atp, se oggi la scuola Sat (Scuola avviamento tennis) di Carpena ha toccato il massimo storico delle iscrizioni con 130 fra bambini e bambine che hanno cominciato questo percorso, “e dieci li abbiamo dovuti tenere fuori ma solo perché avevamo già formato dei gruppi”, spiega Casadei.

Mentre il vicesindaco Mezzacapo, lodando l'iniziativa, ha guardato avanti: “A poco più di un mese di distanza dalla fine del torneo Atp stiamo già pensando alla prossima edizione ed a breve ci incontreremo con gli organizzatori perché vorremmo che questo evento, eccellente connubio fra pubblico e privato, si radicasse fra gli eventi sportivi della nostra città. Un'idea che si inserisce nel progetto di portare a Forlì grandi eventi. E a questo proposito posso dirvi che siamo vicini ad ospitare il campionato italiano di duathlon e campionati regionali e nazionali di pugilato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Come eliminare l'odore di fumo in casa: ecco i consigli

Attualità

"Non più soli", quattro posti alla Misericordia di Rocca San Casciano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento