Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Unieuro, troppi up and down: tanta agonia contro Milano, ma poi arriva la vittoria

Prossimo appuntamento domenica ancora al PalaFiera, quando alle 18 sarà il turno di Ferrara misurarsi con i biancorossi

Torna la vittoria per l’Unieuro, che si riprende dopo la sconfitta di Udine battendo l’Urania Milano per 80-79. I ragazzi di coach Sandro Dell’Agnello partono subito alla grande schiacciando l’avversario, salvo poi subire qualche momento di blackout ed arrivare ad un finale al cardiopalma che ha seriamente rischiato di mandare in fumo quanto fatto durante l’incontro. Sugli scudi Pierpaolo Marini (20) e "Mo" Watson (14); 53.1% la percentuale al tiro di squadra. "Fino a 4 minuti dalla fine eravamo dove volevamo essere, costringendo loro a fare 65 punti - osserva il coach -. Poi abbiamo smesso di giocare, fermato il pallone in attacco e l’abbiamo pagata caramente. Dobbiamo essere coscienti che dobbiamo evitare questo, e ne abbiamo già parlato in spogliatoio a caldo. Non possiamo rischiare così in un finale di partita, ma è giusto riconoscere anche i loro meriti". Prossimo appuntamento domenica ancora al PalaFiera, quando alle 18 sarà il turno di Ferrara misurarsi con i biancorossi.

La partita

Sbloccano il match i padroni di casa con un break firmato Ndoja (4) e Bruttini (2). E' la miglior partenza dei biancorossi in queste prime cinque di campionato. A 3’40’’ Urania chiama il timeout sul 10-2. Va agli ospiti la prima tripla dell’incontro, con Benevelli che riporta a -2 i suoi (13-11 dopo 5’48’’). Primo break chiamato da coach Dell’Agnello dopo il canestro di Piunti per il 17-15 a 7’33’’. Arriva poi un po’ a sorpresa il pareggio di Montano, seguito poi dal doppio libero realizzato da Raivio che porta in vantaggio Milano per la prima volta nell’incontro. Il primo quarto si chiude in perfetta parità (19-19).

Alla ripresa arriva subito la tripla di Negri (19-22), ma Forlì torna avanti a 2’36’’ grazie alla bomba di Marini (25-22). Unieuro che riprende a macinare punti, costruendo un importante vantaggio quando Watson trova il suo ottavo punto per il 33-24 a 5’5’’. Bomba di Giachetti che porta in doppia cifra lo scarto di vantaggio in favore dei padroni di casa (36-26). Non si gioca su ritmi particolarmente elevati, con i padroni di casa lenti nella manovra e non assolutamente perfetti sotto canestro, come dimostra Watson che sbaglia il tap-in del 38-31, con Milano che nel capovolgimento di fronte si riporta a -3 (36-33 con 1’57’’ rimanenti), costrigendo Forlì al timeout. A metà gara, l’Unieuro conduce per 38-35.

Biancorossi molto più grintosi e cinici in avvio di terzo quarto: a 4’3’’ Milano chiede il timeout sul 48-39. Dilagano i galletti: il canestro di Benvenuti a 4’50’’ aggiorna la statistica sul massimo vantaggio (14 punti, 53-39). L’Urania sembra davvero alle corde, in più il miglioramento al tiro di Forlì consente ai padroni di casa di restare saldamente in vantaggio. Nonostante ciò, dopo mezz’ora di gioco sono sei i punti di scarto per i ragazzi di Dell’Agnello (61-55). 57.5% al tiro, contro lo sterile 39.1% dell’Urania. Due su tre per il fischiatissimo Montano dai liberi, che accorcia a 1’38’’, ma Giachetti riporta a +10 subito dopo i suoi compagni spingendo l’Urania al timeout.

Boato del PalaFiera per la bomba del “gladiatore” Ndoja, per il 74-65. Fallo subito da Giachetti con canestro valido, il capitano dell’Unieuro realizza il libero fissando il 77-65 a 4’59’’. Arrivati ad 80 punti, i biancorossi subiscono un clamoroso break di 9 punti (5 Raivio e 4 Sabatini) che riporta Urania in partita: con 8 secondi da giocare, il risultato è di 80-79. Infuriato il pubblico di casa, timeout per Milano. Negli ultimissimi secondi di gara l’ultimo tentativo di ‘sfangata’ da parte dell’Urania va a sbattere sul muro biancorosso: finisce 80-79. Ma quanta sofferenza.

Tabellino

UNIEURO FORLÌ – URANIA MILANO 80-79 (19-19; 38-35; 61-55)

UNIEURO FORLÌ : Rush 4, Kitsing, Giachetti 11, Campori NE, Watson JR 14, Petrovic NE, Marini 20, Dilas NE, Bandini NE, Benvenuti 8, Bruttini 12, Ndoja 11. All: Dell’Agnello.

URANIA MILANO:. Piunti 13, Pagani, Negri 9, Benevelli 6, Montano 9, Giardini NE, Piatti NE, Lynch 8, Raivio 18, Bianchi 10, Sabatini 6. All: Villa.

Spettatori: 2685.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unieuro, troppi up and down: tanta agonia contro Milano, ma poi arriva la vittoria

ForlìToday è in caricamento