menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al cancelletto di partenza la Marcia della Pace provinciale

Promossa dal Comune di Forlì, la prima Marcia della Pace provinciale in programma domenica 7 ottobre, esordirà da Forlì passando per Forlimpopoli, sino al traguardo di Bertinoro

Promossa dal Comune di Forlì in collaborazione con la Provincia di Forlì-Cesena, il Comune di Cesena, i Comuni del comprensorio e numerose realtà e associazioni locali, la prima Marcia della Pace provinciale in programma domenica 7 ottobre, esordirà da Forlì passando per Forlimpopoli, sino al traguardo di Bertinoro. Dalla centralissima piazza Saffi, alle 10, scatteranno i partecipanti muniti di bicicletta (fra i ciclisti è certa la presenza del sindaco Roberto Balzani).

Per quanti invece decideranno di affidarsi alle proprie gambe, la partenza è prefissata alle 11 da piazza Garibaldi a Forlimpopoli. Lungo il percorso sono previsti due punti di ristoro offerti dal Conad Forlimpopoli, con assistenza sanitaria dei Pionieri della Croce Rossa Italiana. Bertinoro attenderà l’arrivo dei partecipanti con l’esibizione, in piazza della Libertà, delle band “92B” e “Parafina” espresse dai centri di aggregazione forlivese “Officina 52” e “La Tana”. All’arrivo sul Colle, previsto per le 13, interverranno i sindaci di Bertinoro Nevio Zaccarelli e di Forlì Roberto Balzani, l’assessore alla cultura di Cesena Elena Baredi e il vice presidente provinciale Guglielmo Russo. Di grande rilievo la presenza di Flavio Lotti, presidente del Coordinamento nazionale Enti locali per la pace e i diritti umani, che recherà la sua testimonianza personale, insistendo molto sull’importanza di questi momenti di mobilitazione, finalizzati a sensibilizzare la collettività sul tema della pace.

La manifestazione proseguirà con un concerto degli “Amarcord Swing”, preceduto dall’introduzione dell’assessora alla Pace e ai diritti umani del Comune di Forlì, Katia Zattoni. Nel pomeriggio saranno organizzate visite guidate al Museo Interreligioso di Bertinoro, previa prenotazione in loco. Sarà possibile pranzare sul Colle, approfittando del “Menù della Pace” proposto dai ristoratori bertinoresi ad un prezzo convenzionato. Dalle 14.30, con terminal allestito presso il monumento al Vignaiolo, sarà possibile rientrare a Forlimpopoli grazie a pullman speciali allestiti dall’organizzazione. “L’idea di questa prima marcia della pace provinciale – dichiara Katia Zattoni – nasce dalla nostra partecipazione, il 30 marzo scorso, al seminario nazionale per i diritti umani tenutosi a Padova. E’ stato lo stesso Lotti a proporci di organizzare una marcia della pace nelle nostre città, negli anni in cui non si tiene quella internazionale di Assisi, che ha carattere biennale. Abbiamo accolto di buon grado l’idea e devo dare atto del grande riscontro avuto a Forlì-Cesena, con l’adesione di oltre 30 realtà e associazioni locali e di gran parte degli enti pubblici del territorio”.

“La scelta di Bertinoro come punto d’arrivo della Marcia – interviene il presidente del Centro Pace di Forlì Michele Di Domenico – non è casuale, ma una sorta di attestazione sul campo della sensibilità secolare degli abitanti e del grande lavoro svolto in questi anni dalle istituzioni per l’affermazione dei diritti umani. A cominciare dalla Colonna dell’Ospitalità e dall’omonima festa in programma a settembre, senza dimenticare il Corso per Mediatori di Pace, che proprio quest’anno, dal 22 al 25 novembre, taglierà il traguardo delle 10 edizioni. “La Marcia – precisa il vice presidente della Provincia di Forlì-Cesena Guglielmo Russo - sarà dedicata ad Annalena Tonelli ed Ernesto Balducci, proprio perché testimoni indiscussi dell'idea che la Pace con la “P” maiuscola si costruisce nelle proprie città e nei propri ambienti di vita e di lavoro, giorno dopo giorno”. E se al cesenate Balducci la sua città dedicherà un incontro pubblico mercoledì 3 ottobre, alle 20.30, nei locali del Centro per Pace di via Chiaramonti, 4, in onore della martire della carità Annalena Tonelli, uccisa il 5 ottobre 2003 a Borama, in Somaliland, al culmine di un’esistenza interamente dedicata agli ultimi, nel pomeriggio di venerdì 5 ottobre si terrà il consueto rito commemorativo, con deposizione di una corona d’alloro sulla targa d’intitolazione del Centro Pace di Forlì e intervento di autorità e familiari nei locali del Centro. Senza dimenticare la santa messa in programma alle 20.45, nella chiesa del Buon Pastore in via dei Mille.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento