rotate-mobile
Cronaca

Alberi, riesplode il caso: "Tornano 'le seghe' in corso Diaz". A breve il progetto del Comune

Ora l'assessore al verde pubblico, Veronica Zanetti, sta seguendo il nuovo progetto in prima persona. "Stiamo facendo verifiche e valutazioni partendo dal progetto già in essere. A breve saremo pronti per presentare il progetto alla città"

Riesplode la polemica a Forlì per il possibile taglio di alberi in corso Diaz. Sui social è ripartito il tam tam, innescato da alcuni esponenti dei Verdi, sul ritorno delle 'seghe' sui bagolari del corso, dopo il putiferio che si scatenò nell'estate del 2013, con l'abbattimento prima dei pini in viale Bolognesi, poi di alcune piante in corso Diaz. Qui il taglio era stato interrotto  e il progetto della vecchia amministrazione mai portato a termine. Ora l'assessore al verde pubblico, Veronica Zanetti, sta seguendo il nuovo progetto in prima persona.

“Stiamo facendo verifiche e valutazioni partendo dal progetto già in essere – spiega a ForliToday, senza scendere nel dettaglio - . A breve saremo pronti per presentare il progetto alla città. La polemica è strumentale e politica e poi fondata su cosa?”.

E' Sauro Turroni, esponente dei Verdi, a lanciare l'allarme, annunciando che “le seghe tornano a minacciare gli alberi di corso Diaz”. Fausto Perdolesi, sempre degli ambientalisti,  sostiene che “l'idea del taglio degli alberi in corso Diaz sia nata da una petizione di qualche residente che, infastidito dalle foglie che cadono in autunno, ne chiese il taglio. Bisogna preparare un testo su cui raccogliere le firme di migliaia di cittadini e presentarle al sindaco.  - afferma nel gruppo Facebook 'Giù le mani dagli alberi di Forlì' - .Un testo di buon senso e civile, che difenda le piante e indirizzi verso interventi migliorativi del verde in città. Per esempio piantare piante, magari più idonee e meno invasive negli spazi lasciati liberi da precedenti tagli e rimozioni. La stessa cosa che proponemmo per viale Bolognesi inascoltati. Lì hanno preferito tagliare tutto. 85 pini di oltre 60 anni di cui 6 o 7 con problemi e 100 piante mancanti”. C'è quindi l'idea di una petizione.

Zanetti spiega che il piano che si sta mettendo a punto ”rientra in un disegno più ampio di riqualificazione del centro storico. Perchè di riqualificazione e non di abbattimento si tratta. Quando saremo pronti con il progetto compiuto lo discuteremo con la città senza paura di alcun confronto, auspicando che sia serio da parte di tutti”.   

Il progetto dell'amministrazione Balzani, prevedeva interventi in viale Bolognesi, via Serra, corso Diaz e via Fronticelli Baldelli, con un abbattimento totale di 122 alberi, la maggior parte pini, che con le nevicate erano rimasti fortemente danneggiati. Gli alberi in questione sarebbero stati sostituiti con  diversi tipi di aceri, peri e ciliegi da fiore, per un totale di quasi 200 nuovi alberi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberi, riesplode il caso: "Tornano 'le seghe' in corso Diaz". A breve il progetto del Comune

ForlìToday è in caricamento