menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche Forlì partecipa all'anticipazione online del Meeting di Rimini

A Forlì l’evento è proposto dal Meeting in collaborazione con il Centro Culturale don Francesco Ricci - La Bottega dell’Orefice

Ritorna "Meet the Meeting". Sabato alle 18:30 si svolgerà in diretta sulla pagina Facebook, sul canale Youtube del Meeting e su www.meetthemeeting.org la terza edizione dell’evento di anticipazione dei contenuti del Meeting per l’amicizia fra i popoli 2020 special edition, dal titolo Privi di meraviglia restiamo sordi al sublime. A Forlì l’evento è proposto dal Meeting in collaborazione con il Centro Culturale don Francesco Ricci - La Bottega dell’Orefice.

"Meet the Meeting", che nel 2019 si è svolto in 40 piazze, quest’anno si svolgerà, più forte di ogni virus, in una grande piazza digitale ma assolutamente non virtuale, in cui incontrarsi da tutta Italia da nord a sud. Sarà l’occasione per entrare nelle parole chiave del #Meeting20, in collegamento con ospiti, relatori, artisti che vedremo all’opera nella prossima edizione e con diversi contributi. A condurre l’incontro sarà Elisabetta Soglio, direttrice di "Buone Notizie", inserto settimanale del "Corriere della Sera" dedicato al mondo del terzo settore e all’economia sociale. Tra gli interventi vi sarà quello di Bernhard Scholz, presidente della Fondazione Meeting.

E in vista dell’evento, il vescovo di Forlì-Bertinoro, Livio Corazza, e il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, hanno risposto in video alle domande del presidente del Centro Culturale don Francesco Ricci - La Bottega dell’Orefice, Enrico Locatelli. Sono arrivati i contributi degli assessori del Comune di Forlì, Rosaria Tassinari (Welfare e Politiche per la famiglia) e Valerio Melandri (Cultura e Università). E poi ancora interventi di Mattia Altini, direttore sanitario dell’Irst, Paolo Venturi, direttore di Aiccon e della FundRaising School, e dei responsabili delle tre Cantine che hanno aderito all’iniziativa Berti, De Stefenelli e Nespoli.

"Ho sempre seguito negli anni le proposte del Meeting e mi hanno colpito per la loro ricchezza; proposte pensate, significative - riferisce Corazza -. Pensando al titolo del Meeting, credo che anche l’abbondanza della paura renda sordi al sublime. Guardiamo fiduciosi il futuro con solidarietà e responsabilità”. "Il Meeting - evidenzia Zattini - è un’esperienza sempre entusiasmante, unica, che va vissuta perché ti lascia qualcosa per la crescita culturale. In questi mesi siamo stati sconfessati su quello di cui eravamo sicuri: che l’uomo riesce a governare tutto. Non è così. Sarà importante esserci al Meeting, confrontandosi con le grandi e piccole esperienze che ognuno di noi potrà portare. Arrivederci al Meeting".

Al sito "www.meetthemeeting.org" è possibile trovare maggiori informazioni sull’evento e fare donazioni per sostenerne la realizzazione: a fronte di una donazione si può ricevere a casa il Sangiovese delle Cantine che hanno aderito. Il riferimento a Forlì di "Meet the Meeting" è Luca Casaglia (lucky.casaglia@gmail.com cell.: 338.9009176).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento