menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancora rifiuti da bonificare all'ex Ecotecnica, l'assessore: "Ma sono rimasti quelli non pericolosi"

"In questi giorni i cittadini di S.Lorenzo e il Comitato di Quartiere segnalano, con preoccupazione, che all’interno del sito permane ancora una consistente quantità di rifiuti di diverso tipo sparsi ovunque a terra"

La bonifica dei rifiuti pericolosi stipati all'ex Ecotecnica, un'impresa di trattamento dei rifiuti fallita coi depositi pieni, è terminata, ma la fase di rimozione degli scarti non pericolosi deve ancora partire. Lo spiega l'assessore all'Ambiente Giuseppe Petetta, che risponde ad un question time posto lunedì pomeriggio dalla consigliera Pd Loretta Prati. 

Nel suo testo Prati ricorda che “la ditta Ecotecnica di San Lorenzo in Noceto è stata dichiarata fallita nel 2018, mentre nelle vasche e nei piazzali erano situate tonnellate di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi. Con Delibera di Giunta n°543 del 21 Dicembre 2018 il Comune di Forlì ha stanziato 300.000 euro per il Progetto di smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi, somma che va a sommarsi ai 137.520 euro derivati dalla fideiussione e girati dalla Provincia per le spese urgenti. Successivamente, con gara, è stato assegnata a una ditta lo smaltimento dei rifiuti, iniziato nei primi giorni di Agosto 2019,con vari periodi di interruzione. In questi giorni i cittadini di S.Lorenzo e il Comitato di Quartiere segnalano, con preoccupazione, che all’interno del sito permane ancora una consistente quantità di rifiuti di diverso tipo sparsi ovunque a terra, e altri, contenuti in sacchi rotti o aperti sottoposti alle intemperie”.

Tali rifiuti, spiega Petetta, non sono pericolosi e rientrano in un secondo lotto di intervento “che non può essere avviato fino a che non si chiude l'iter amministrativo del primo lotto”. L'assessore parla della necessità di “una definizione bonaria dell'intervento eseguito” in quanto c'è stata una “variante al progetto per imprevisti”, nonostante la quale però “si è completata la bonifica”. Petetta promette quindi la chiusura del primo intervento entro maggio, per poi andare ad approvare il progetto del secondo lotto entro l'estate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento