rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Rocca San Casciano

Aperto il teatro di Rocca San Casciano: "Dovrà ridare vita al paese"

Il primo cittadino ha inviato i cittadini a partecipare alle iniziative teatrali future, organizzate da una società, associazione o ente ancora da individuare attraverso un bando

Domenica scorsa è stato inaugurato a Rocca San Casciano il teatro comunale ristrutturato “Sala Italia”, al termine di una ristrutturazione durata alcuni anni e costata 900mila euro, con fondi statali, regionali e comunali. Dopo la benedizione dei locali da parte del parroco don Tedaldo Naldi, è seguito il taglio del nastro da parte del sindaco Rosaria Tassinari, degli assessori, di vari consiglieri comunali e del sindaco dei ragazzi, Tommaso Fabris. Il primo cittadino ha inviato i cittadini a partecipare alle iniziative teatrali future, organizzate da una società, associazione o ente ancora da individuare attraverso un bando.

“Il teatro però - ha spiegato il sindaco - è la casa della cultura, del divertimento e del tempo libero per tutti i cittadini, specialmente per le associazioni. Il teatro dovrà ridare vita al paese, alla vallata del Montone e a tutto il territorio”. Nel suo breve intervento, il professor Roberto Balzani, responsabile dell’Istituto Beni Culturali dell’Emilia Romagna, ha sostenuto che “l’Italia risorgimentale è nata e cresciuta nel teatro, che resta ancor oggi uno dei principali punti di aggregazione dell’unità della patria”. Prima del buffet, offerto dalla ditta Spada che ha eseguito i lavori, la Banda cittadina si è esibita in concerto e l’attore Ivano Marescotti ha presentato il recital sui poeti romagnoli, molto apprezzato e applaudito. Sala Italia è dotata di 200 posti a sedere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperto il teatro di Rocca San Casciano: "Dovrà ridare vita al paese"

ForlìToday è in caricamento