menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asili nido, dopo 40 anni Forlì festeggia. Il 51% fa richiesta

Per il 2011/12 i posti per i bimbi sono 1.193, compresi gli educatori domiciliari. Di questi 493 nei nidi comunali a gestione diretta, calati rispetto al precedente anno scolastico.

Venerdì, anche Forlì ricorderà il quarantesimo anniversario della legge 1044 del 1971 che istituì in Italia gli asili nido comunali con il concorso dello Stato. Con quel provvedimento vennero gettate le basi a livello nazionale per il passaggio da una concezione di tipo assistenziale ad una di carattere fortemente educativo. Per il 2011/12 i posti per i bimbi sono 1.193, compresi gli educatori domiciliari. Di questi 493 nei nidi comunali a gestione diretta, calati rispetto al precedente anno scolastico.

I bimbi in età da nido sono 2.370, la richiesta, guardando tutte le strutture, anche private e convenzionate, è del 51%, in crescita rispetto agli anni precedenti, lo scorso era al 48%. In tutto il territorio provinciale la richiesta è al 30,5%.

La legge definì i riferimenti ad alcuni aspetti fondanti dell'identità del nido: partecipazione delle famiglie; necessità di requisiti tecnici, edilizi ed organizzativi per garantire lo sviluppo armonico dei bambini; presenza di personale qualificato; richiamo ad un'idea di assistenza ai bambini non più solo sanitaria ma anche psico-pedagogica.


In occasione del 40° compleanno, nella mattina di venerdì 2 dicembre, in tutti i Nidi comunali sarà distribuito un pieghevole che sintetizza il valore della legge e il percorso fatto nei decenni seguenti e si festeggerà simbolicamente con una torta per bambini e genitori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento