menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bottiglia incendiaria contro la Forestale. Caccia al colpevole

Una brutta sorpresa per il comandante della stazione Forestale di via Martiri Partigiani a Civitella, quando nella mattinata di martedì è arrivato in servizio

Una brutta sorpresa per il comandante della stazione Forestale di via Martiri Partigiani a Civitella, quando nella mattinata di martedì è arrivato in servizio. Segni di bruciature sul portone e sul pavimento antistante ed una bottiglia di plastica bruciata a terra. Non proprio una moltov, ma qualcosa di simile. Una bottiglia piena di liquido incendiario è stata accesa dunque, nella notte tra lunedì e martedì, presumibilmente davanti al portone. Il cancello della recinzione che circonda l'edificio era chiuso.

Sull'atto vandalico stanno indagando i Carabinieri di Forlì ed il Corpo Forestale dello Stato, guidato da Giovanni Naccarato: “Non avevamo avuto nessun tipo di avvisaglia, certamente non ci aspettavamo un atto di questo genere”. Le tensioni con la Forestale hanno una lunga storia, a Civitella, come a Predappio. Lo confermano i residenti. Le indagini comunque sono in corso. Per ora non è chiaro nemmeno come la bottiglia sia stata introdotta, se lanciata o appoggiata ed incendiata da qualcuno che ha scavalcato la recinzione. I danni sono lievi e solamente esterni. Ma l'atto in sé preoccupa.


In mattinata sul posto, appena la voce si è sparsa c'era un gruppo di persone tra cui il consigliere regionale del Pdl, Luca Bartolini, il capo dell'opposizione Pietro Miliffi, l'ex sindaco Felice ed altri esponenti politici locali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento