Cronaca

La pensione di aprile arriva prima di Pasqua: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

Per limitare la diffusione del Covid-19, Poste ricorda "l’esigenza di agire con responsabilità nel rispetto delle indicazioni delle autorità"

Le pensioni del mese di marzo saranno accreditate a partire da venerdì 26 marzo. Coloro che non possono evitare di ritirare la pensione in contanti in uno dei 42 uffici postali del Forlivese, dovranno presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica prevista dal seguente calendario che potrà variare a seconda del numero di giorni di apertura dell’ufficio postale di riferimento: per quelli aperti sei giorni alla settimana i cognomi dalla A alla B venerdì 26, dalla C alla D sabato 27, dalla E alla K lunedì 29, dalla L alla O martedì 30 marzo, dalla P alla R mercoledì 31 marzo e dalla S alla Z giovedì primo aprile.

Per gli uffici postali aperti cinque giorni alla settimana i cognomi dalla A alla C nel primo giorno d'apertura, dalla D alla G nel secondo, dalla H alla M nel terzo, dalla N nel quarto e dalla S alla Z nel quinto; in quelli aperti quattro giorni alla settimana i cognomi dalla A alla C nel primo giorno d'apertura, dalla D alla K nel secondo, dalla L alla P nel terzo e dalla Q alla Z nel quarto; in quelli aperti tre giorni alla settimana i cognomi dalla A alla D nel primo, dalla E alla O nel secondo e dalla P alla Z nel terzo giorno d'apertura, in quelli aperti due giorni alla settimana i cognomi dalla A alla K nel primo e dalla L alla Z nel secondo.

Per limitare la diffusione del Covid-19, Poste ricorda "l’esigenza di agire con responsabilità nel rispetto delle indicazioni delle autorità. In tal senso, la volontà di continuare a garantire un servizio essenziale per la vita del nostro Paese, coniugata con la necessità di tutelare la salute di clienti e dipendenti, impone l’adozione di provvedimenti rispondenti alle disposizioni normative attualmente in vigore". I cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti e che non hanno già delegato altri soggetti al ritiro del rateo, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri.

Poste Italiane comunica inoltre che nei principali uffici postali è possibile prenotare il proprio turno allo sportello tramite WhatsApp. Per richiedere il ticket elettronico con questa modalità basta memorizzare sul proprio smartphone il numero 3715003715 e seguire le indicazioni. Per gli uffici abilitati alla prenotazione su WhatsApp, è stata riattivata anche la possibilità di prenotare il proprio turno allo sportello da remoto direttamente da smartphone e tablet utilizzando l’app “Ufficio Postale” oppure da pc collegandosi al sito poste.it, senza la necessità di registrarsi. Per conoscere gli uffici abilitati alla prenotazione del ticket da remoto e per ulteriori informazioni consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La pensione di aprile arriva prima di Pasqua: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

ForlìToday è in caricamento