Campionati di atletica cadetti, sulle maglie campeggia la scritta 'Ce l'abbiamo fatta'

Grande partecipazione, intensità e valori sportivi di massimo livello: dopo la cerimonia di apertura di venerdì pomeriggio, i Campionati nazionali di atletica della categoria cadetti hanno tenuto banco al campo Carlo Gotti di Forlì

Grande partecipazione, intensità e valori sportivi di massimo livello: dopo la cerimonia di apertura di venerdì pomeriggio, i Campionati nazionali di atletica della categoria cadetti hanno tenuto banco al campo Carlo Gotti di Forlì, organizzati dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera.  “E’ un onore per la nostra città essere stata scelta per il secondo anno consecutivo come sede di questa importantissima manifestazione che ha visto convergere squadre da tutte le regioni d’Italia”, così il vicesindaco Daniele Mezzacapo che ci tiene a sottolineare l'importanza dell'evento e il riconoscimento che, su Forlì, è giunto da parte dei vertici nazionali della disciplina. 

“L’onore è ancora maggiore - prosegue Mezzacapo - alla luce del fatto che, con la complessa situazione determinata dall’emergenza Covid 19, siamo riusciti a organizzare un evento così grande che permette di rendere possibile il sogno di tanti giovani. Una bellissima testimonianza è offerta dalla maglietta realizzata dalla rappresentativa del Friuli Venezia Giulia nella quale campeggia la scritta “#Forlì 2020 ce l'abbiamo fatta!”. I numeri vedono un migliaio di presenze tra atleti e staff tecnici. Tra gli atleti del Forlivese da segnalare Giada Donati - predappiese e figlia di Judit Varga, atleta di livello internazionale e olimpionica, che è allenata dal padre Alberto Donati, fisioterapista - che si è classificata terza nei 1.200 metri siepi.

Sono tre i titoli nazionali vinti dalle cadette emiliano-romagnole, che ha portato la rappresentativa regionale a vincere per la prima volta una delle classifiche per rappresentative ai Campionati Italiani Cadetti per Regioni: con 162 punti l'Emilia-Romagna ha preceduto il Veneto con 160 punti e la Lombardia con 159 punti. Per le cadette il miglior piazzamento precedente risaliva al 2° posto ottenuto nel 1989, anno nel quale l'Emilia Romagna vinse 5 titoli nazionale schierando un gruppo di atlete nate nel 1975 che hanno fatto "storia" nella attività giovanile in Emilia Romagna, come Fatuma Ibrahim, Claudia Salvarani e Silvia Lazzari. La formula della classifica per regioni quest'anno era strutturata in modo differente rispetto agli altri anni, in quanto considerava i migliori 8 punteggi (negli anni precedenti erano 16), sempre sule 18 gare in programma per la categoria. I piazzamenti nelle prime posizioni conseguiti quest'anno hanno probabilmente favorito la nostra rappresentativa, che in genere ha spesso avuto giovani atleti "top", mentre perdeva qualcosa rispetto ai colossi della Lombardia e Veneto in alcune specialità meno performanti. Questi i risultati: primo posto per Beatrice Minotti negli 80 metri, per Francesca Grisenti nei 300 metri; per Anna Galli nei 1200 siepi e per Aurora Vicini nell'alto, secondo posto per Ilaria Bellei Ponzi nell'asta; e per Arianna Rondoni nel lungo; terzo posto per Sara Arrigoni nei 2000 metri, per Giada Donati nei 1200 siepi e per Sofia Bonafè nel pentathlon. Il totale di 162 punti deriva quindi da 4 primi posti (21 x 4), 2 secondi posti (20 x 2) e 2 terzi posti (19 x 2), considerato che il terzo posto di Giada Donati, conseguito da "individuale" non ha portato punti.

I cadetti si sono piazzati al 4° posto in classifica con 150 punti, preceduti da Lazio con 168 (massimo ottenibile con 8 successi), Veneto 164 e Lombardia 160. Per l'Emilia Romagna si sono avuti questi piazzamenti nei primi 3: secondo posto per Leonardo Trevisan nei 1200 siepi, per Nicholas Corradi nei 300 hs, per Elias Salmi nel lungo e per Davide Rondanini nell'esathlon. Per arrivare ai 150 punti, sono stati recuperati i piazzamenti oltre il 3° posto: 4° per Abrhan Angino Asado nei 2000 metri e per Pietro Dal Soglio nel disco, 5° per la 4x100 e Luigi Provenzano nei 100 hs (come rappresentativa). (20 x 4 + 18 x 2 + 17 x 2). Nella classifica complessiva l'Emilia Romagna si piazza ancora al 4° posto con 312 punti, preceduta da Veneto con 324, Lazio 322 e Lombardia 315.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Campionati atletica cadetti 2020 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Travolto all'uscita della scuola: bimbo trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Non paga i debiti della propria azienda: l’imprenditore creditore assolda i killer per ucciderlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento