rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Predappio

Strada sbarrata da mesi, un agriturismo: "Rischiamo di dover chiudere"

"Sono passati sette mesi dal giorno in cui la strada è stata chiusa. Da allora nulla si è mosso. Avanti così e quest'inverno saremo costretti a serrare i battenti. Se nevica qui non c'arriva nessuno". L'appello da un agriturismo

”Sono passati sette mesi dal giorno in cui la strada è stata chiusa. Da allora nulla si è mosso.  Avanti così e quest’inverno saremo costretti a serrare i battenti. Se nevica qui non c’arriva nessuno”.  A parlare è Giuseppe Rocca titolare dell’agriturismo “Mirasole” aperto dal 2014 a Monte Mirabello, pochi chilometri da Predappio Alta lungo la Provinciale 47. La strada, che collega Predappio a Rocca San Casciano,  è stata chiusa a fine febbraio. Franata dopo il maltempo che ha flagellato il comprensorio e sbarrata da new jersey di cemento.

Pochi metri oltre lo sbarramento c’è l’agriturismo Mirasole. La famiglia Rocca ci lavora e ci abita e anche i normali spostamenti, oltre all’attività lavorativa, sono diventati una vera odissea. “L’unico modo per arrivare fin qui è percorrere una strada vicinale sterrata. I clienti sono calati e quest’estate abbiamo lavorato immersi nella polvere e con il continuo passaggio di camion costretti a transitare per uno stradello del tutto inadeguato e pieno di buche”. 

Speravano che la situazione si sarebbe risolta con l’arrivo dell’autunno e invece, qualche giorno fa, la doccia fredda. “Ci avevano assicurato che per settembre la strada sarebbe stata riaperta. Ci siamo informati con il Comune di Predappio e con la Provincia per sapere quando sarebbero cominciati i lavori. Ci aspettavamo un intervento di massima urgenza, vista la situazione. Invece la risposta è stata che i soldi per sistemare la strada ci sono ma che faranno una gara che ancora non è stata predisposta. Ma si rendono conto, questi signori, di cosa vuol dire non poter lavorare, dover affrontare disagi per ogni minimo spostamento? Noi qui ci viviamo, oltre che lavorarci. Siamo stanchi come imprenditori e come residenti”.

L’agriturismo ha già ridotto i giorni di apertura a pranzo e cena e la previsione è che, senza un intervento sulla strada, a gennaio e febbraio la struttura potrebbe restare chiusa. “Quassù non potrebbero arrivarci nemmeno gli spazzaneve. Se nevicherà molto rischiamo seriamente di rimanere bloccati”. Il titolare fa un appello al sindaco di Predappio, anche Consigliere delegato alla Programmazione Territoriale, Pianificazione e Lavori Pubblici: “La strada va riaperta in tempi celeri. Sette mesi sono davvero troppi, non possiamo più aspettare. Almeno si potrebbe consentire un senso unico alternato per rompere almeno in parte l’isolamento”.

strada provinciale 47 chiusa predappio 2-2-2
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada sbarrata da mesi, un agriturismo: "Rischiamo di dover chiudere"

ForlìToday è in caricamento