rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Vive a Forlì da 13 anni dove alleva una figlia, l'ultima odissea: 5 mesi per avere dal Comune la carta d'identità

Dopo ben 4 anni di attesa della conclusione dell'iter (dovevano essere 2 anni) finalmente arriva la conferma della cittadinanza italiana

Una vera odissea per diventare cittadina italiana: dopo 4 anni di attesa per avere il decreto di cittadinanza ed essere concittadina del Bel Paese a tutti gli effetti, dovrà ora attendere altri 5 mesi in ulteriore burocrazia. E' lo sfogo di una donna, una moldava che vive in Italia da ben 17 anni . Dopo 10 anni di residenza in Italia la legge permette di chiedere la cittadinanza italiana. Scelta fatta da una donna che vive da 13 anni in città, dove ha svolto diversi lavori.

Dopo ben 4 anni di attesa della conclusione dell'iter (dovevano essere 2 anni) finalmente arriva la conferma della cittadinanza. “Sono andata in Prefettura dove mi hanno fatto firmare  e ritirare  la notifica del decreto di cittadinanza. Poi mi hanno mandato in Comune per il giuramento.  Fino qui ero contentissima. Finalmente dopo più di 4 anni. La mia rabbia e delusione è arrivata quando però mi hanno dato l'appuntamento in Comune l'8 marzo, cioè altri 5 mesi di attesa”.

La neo-cittadina italiana vive a Forlì da 13 anni, dove è con la madre e dove cresce una figlia di 14 anni. “Da quando sono in Italia ho lavorato in una azienda avicola, come segretaria, autista. Dopo 15 anni il datore di lavoro ha  smesso di lavorare, perciò sono stata licenziata ed ora sono in cerca di lavoro. Crescendo la figlia da sola ho fatto sempre di tutto per non chiedere niente a nessuno, anche gli aiuti dello Stato”, spiega.

In Comune ha incontrato quindi l'ennesima lungaggine burocratica, quella finale per avere l'agognata carta di identità italiana in tasca.  Dopo il decreto di cittadinanza gestito dalla Prefettura, è necessario fare il giuramento nel Comune di residenza (La signora ha la residenza a Forlì dal 2009). Solo  dopo il giuramento ritirano il permesso di  soggiorno e danno la carta di identità italiana dove si specifica la cittadinanza.

Conclude la signora: “Mi sono informata: mia sorella  a Ravenna ha atteso 3 settimane; un mio amico a Venezia 2 settimane; un'altra amica a Brescia 3 settimane.  Come è possibile che a Forlì ci vogliano 5 mesi? Sono stata a parlare con la responsabile del ufficio Cittadinanza incontrando un comportamento arrogante .Sono rimasta molto male per come si comportano con le persone, dicendo anche che non sono l'unica che è venuta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vive a Forlì da 13 anni dove alleva una figlia, l'ultima odissea: 5 mesi per avere dal Comune la carta d'identità

ForlìToday è in caricamento